inventori di giochi

Ideazione e creazione => Meccaniche => Topic started by: gp on 12 June, 2018, 21.48

Title: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 12 June, 2018, 21.48
Ciao a tutti.

Ho sviluppato questo gioco https://economy-game.blogspot.com/ (https://economy-game.blogspot.com/), ho scelto una meccanica, "il bilanciamento", che non ho visto in nessun altro gioco per simulare l'equazione dei saldi settoriali (G-T)+(I-S)+(X-M)=0.
G=spesa pubblica, T=tasse, I=investimenti, S=risparmi, X=esportazioni, M=importazioni
In pratica per "passare dal via" bisogna avere lo stesso numero di unità di conto (banconote o titoli di stato) nelle caselle che corrispondono a questi capitoli di spesa.

Che ne dite?
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: mrpako on 13 June, 2018, 9.06
Mi permetto un commento tanto ovvio quanto sincero : il tema non invoglia a giocare.
Anche i giochi che richiedono uno sforzo mentale alto, o che nascondono la gestione di microeconomie, lo fanno proponendo un tema e un obiettivo del gioco più ludico.
Io voglio diventare il più figo armatore del porto, o il re di "gigionia" , o il miglior ingegnere dell'età vittoriana,  non un contabile  (anche se poi sotto sotto sto giocando a fare il contabile).

Il consiglio che ti do è quindi quello di utilizzare quella formula per gestire l'economia del gioco, ma di aggiungerci un layer ( o una sovrastruttura per dirla in italiano ) molto più ludica e in grado di creare una "esperienza di gioco gratificante" , di permettere al giocatore di muoversi in un contesto meno rigido e meno noioso, altrimenti non sta giocando, figuriamoci se si sta divertendo.

Banalmente : un gioco non è (solo) le sue regole. 
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 13 June, 2018, 9.25
Non posso che darti ragione.

Lo scopo del gioco è diventare lo stato più organizzato e diventare lo stato più efficiente di tutti gli altri.
Nel gioco sei il "politico", o meglio lo statista, che guida il paese verso la piena soddisfazione dei cittadini.

Qui, visto che il tema era le meccaniche, ho calcato la mano sulla meccanica: consumi i "soldi" che pian piano diventano non utilizzabili, se vuoi tornare in possesso devi però "bilanciare", il che ti costringe a fare cose che non vorresti, come tassare i cittadini o emettere debito pubblico.

"Economy" da bene il tema, che ne pensi?
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 13 June, 2018, 11.47
Ma come devo interpretarla?
Letteralmente
(G-T)+(I-S)+(X-M)=0
che quindi banalmente sarebbe
G+I+X = T+S+M
?
o nel senso di
G = T
I = S
X = M
?
(per inciso, senza offesa, io non giocherei mai a un gioco di stampo economico, già devo viverle fin troppo queste cose ^__^;;;)
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 13 June, 2018, 16.43
Non occorre interpretarla, funziona da sola.

Vi ringrazio per la nota, ho creato lo slogan:

Governa il tuo stato.
Soddisfa per primo le richieste dei cittadini.

Questo è lo spirito del gioco, che poi funzioni con le vere regole dell’economia è un interessante inciso.

Comunque, per precisare, funziona T+S+M=G+I+X. Questo avviene perché quando esegui il bilanciamento e rendi di nuovo spendibili i soldi nella riga sopra deve esserci lo stesso numero di banconote della riga sotto.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 13 June, 2018, 17.05
Non occorre interpretarla, funziona da sola.

Beh no, occorre interpretarla, perché in un caso io devo avere le variabilli uguali a due a due, nel secondo devo avere le somme uguali ma non mi interessa il valore delle singole variabili, per cui se devo leggerla come è scritta allora G = 3 I = 2 X = 1 T = 6 S = 0 M = 0 va bene, altrimenti no ^__^;
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 13 June, 2018, 18.26
Intendevo nella meccanica di gioco, lì non serve interpretarla.
Nella realtà vale come ti ho detto, non a coppie ma nella totalità. Di solito si mostra a coppie perché G-T è lo stato, I-S sono i privati e X-M è il commercio estero.

Comunque vorrei tornare alla meccanica ... in pratica ho dei soldi che posso spendere, mano mano si consumano formando due mucchietti. Per tornare in possesso dei soldi i due mucchietti devono essere uguali, altrimenti devo spenderne altri per bilanciarli, ma questo mi costringe a effetti collaterali che devo saper controllare.
Ci sono altri giochi con questa meccanica?

Per il tema economico: anche Monopoli ha lo stesso tema!
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: mrpako on 13 June, 2018, 19.23
Per il tema economico: anche Monopoli ha lo stesso tema!

si ma il monopoli è del 1993,  è come se girassi star wars episodio X in bianco e nero e mi giustificassi dicendo " pure via col vento è in bianco e nero " .


Il consiglio è quello di creare una storia dietro il gioco, rende più godibile l'idea, che di per se non è per niente male.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 13 June, 2018, 19.34
Monopoli è del 1935!

In effetti la storia c’ è ... ho letto due libri che davano ricette economiche completamente antitetiche, ed in effetti quante se ne sentono ogni giorno in televisione. Ho così scoperto che uno era keynesiano e l’altro neoliberista. Ho provato a tradurlo in uno schema per capire, mi è venuto fuori un gioco.

Nei miei test è bellissimo vedere come uno segue la strategia della Mrkel, un altro fa lo spendaccione, c’è chi non vuole fare debito e chi invece lo usa come arma ... e partono mille discussioni perché è facile mappare nel gioco le proprie convinzioni politiche. Che a volte funzionano e a volte no.

Poi hai perfettamente ragione: è scarno è essenziale, non ha grafica e forse è poco curato. Ma per ora devo testare le regole e verificare che esistano tante strategie di gioco.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 15 June, 2018, 11.32
In effetti la storia c’ è ... ho letto due libri che davano ricette economiche completamente antitetiche, ed in effetti quante se ne sentono ogni giorno in televisione. Ho così scoperto che uno era keynesiano e l’altro neoliberista. Ho provato a tradurlo in uno schema per capire, mi è venuto fuori un gioco.

Sì, ma questa è la storia dietro la creazione del gioco, non dietro il gioco, però in effetti quella può arrivare dopo che hai assodato che le meccaniche funzionano.

PS: infatti a Monopoli non gioco, per quanto il punto non sia il tema ma come viene proposto il tema. Lì non mi preoccupo di farmi calcoli e seguire leggi di mercato, è solo "ho i soldi o no?" Io non sono un amante dei gestionali complessi, quindi a maggior ragione non lo sono di giochi con una forte componente di calcolo/gestione economica demandata al giocatore. Ma è un problema mio, non certo del gioco :)
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 15 June, 2018, 22.41
Il debito pubblico è davvero un problema? E’ meglio l’edilizia o il turismo? Da cosa dipende la produttività? Il surplus tedesco danneggia gli altri paesi o è solo la conseguenza della loro organizzazione? Potresti essere più bravo della Merkel e migliore di Macron! Mettiti alla prova governando il tuo paese rendendo felici tutti i cittadini!

Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: Bubulce on 17 June, 2018, 11.52
Ciao! Di economia a questi livelli non voglio capirci nulla, quindi mi astengo dal giudicare se la tua meccanica poggi su basi sensate o meno.

Però come gioco è proprio una palla!
Se è vero che per i bambini il gioco può essere considerato un "addestramento", un adulto che compra un gioco lo fa di solito perché vuole garantirsi una distrazione e riportare un po' di colore in una vita variabilmente atroce.

L'unica ragione che potrebbe spingere un certo numero di persone a giocare con questo sistema credo sia se fosse proposto come "gioco di ruolo aziendale" o comunque all'interno di una simulazione formativa.

Il suggerimento che posso darti quindi è di lasciar perdere gli slogan pensati per un "grande pubblico" e trovarti qualche docente di economia d'accordo con le tue tesi che voglia fare da padrino.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 17 June, 2018, 14.47
In effetti sarebbe bellissimo che gli studenti del primo anno di economia lo usassero per prepararsi agli esami!

Comunque io obbligherei a giocare a SimCity tutti i candidati alle elezioni comunali.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 18 June, 2018, 14.44
Comunque io obbligherei a giocare a SimCity tutti i candidati alle elezioni comunali.

Secondo me quelli sono già convinti di star giocando a SimCity... -__-

L'idea di utilizzare il gioco a fini didattici però mi sembra valida
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 18 June, 2018, 18.39
Beh ... il funzionamento di SimCity è una serie di equazioni alle differenze finite che simulano un ambiente socioeconomico ... eppure dal gioco non si vede ed è divertente!
A me poi piace la versione originale che è più semplice di quelle moderne un po' troppo cariche di grafica e oggetti di contorno.

Secondo me ogni gioco ben fatto nasconde delle simulazioni realistiche, ma non le fa pesare sul giocatore. In fondo anche gli scacchi sono palesemente la rappresentazione di una battaglia! 
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 19 June, 2018, 8.15
Beh ... il funzionamento di SimCity è una serie di equazioni alle differenze finite che simulano un ambiente socioeconomico ... eppure dal gioco non si vede ed è divertente!

Hai centrato esattamente il punto: dal gioco non si vede :-)
È quello che cercavamo di dirti quando affermavamo che dovrebbe esserci dietro una storia. Quasi tutti i giochi hanno dietro una forte componente matematica o economica o quellochecapita, ma lo sa l'autore, non il giocatore, per lui è pressoché trasparente.
Nel tuo, così come è ora, io per giocare sto facendo il ragioniere, e già lo faccio nella vita reale, non voglio farlo anche in un gioco.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 19 June, 2018, 10.32
Ma hai provato? Non mi sembra che giocando ti accorgi di usare le equazioni, forse io lo ho fatto nella spiegazione.

Ci sono tre operazioni: produzione, vendita, bilanciamento.
Produzione e vendita sono equivalenti a quello che si fa nel monopoli: consulti il contratto, vedi quanto vale il bene, paghi. Nulla di più.

Il bilanciamento è il momento originale: produzione e vendita hanno riempito di monete due zone, una sopra e una sotto.
Devi contare le monete che ci sono dentro, se una ne ha di più ne devi aggiungere nell'altra finché il numero è uguale.
Non ti accorgi assolutamente che stai usando le equazioni della macroeconomia, il meccanismo è totalmente nascosto.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: mrpako on 19 June, 2018, 11.46
Ma hai provato? Non mi sembra che giocando ti accorgi di usare le equazioni, forse io lo ho fatto nella spiegazione.
Non ti accorgi assolutamente che stai usando le equazioni della macroeconomia, il meccanismo è totalmente nascosto.

te ne accorgi ancora meno se sei un consigliere del gran Re blabblone, nel conflittuale regno di Asparagos in cui tu sei il tesoriere del regno ,e  non sposti euro ma pezzi d'oro ecc. ecc. ecc.

il gioco è la sua esperienza, la gente ha bisogno di evadere. 

fino a quando non ci sarà un'esperienza di evasione di gioco e di svago, sarà percepito come un esercizio di matematica cammuffato.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 19 June, 2018, 12.03
te ne accorgi ancora meno se sei un consigliere del gran Re blabblone, nel conflittuale regno di Asparagos in cui tu sei il tesoriere del regno ,e  non sposti euro ma pezzi d'oro ecc. ecc. ecc.

Quoto. Mi accorgo che sto comprando e vendendo titoli di stato e gestendo debito pubblico e... tutte cose che _io_ in un gioco non voglio fare, o discutere, o pensarci. Ripeto: _io_. Sicuramente qualcuno a cui la cosa piace ci sarà.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 19 June, 2018, 13.52
Vedo che l'ambientazione proprio non vi va giù ... ma questa meccanica la avete già vista in altri giochi?
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: Riccio on 19 June, 2018, 15.27
Personalmente a me piace l'economia (vi prego non scappate). Da quello che ho visto, però, mi sembra solo matematica. L'equazione risolutiva non l'ho mai vista, certo però che ci sono persone che non sanno fare i conti con le parentesi. Probabilmente la cosa migliore da fare sarebbe un'azione, una carta o quello che influisce solo su un determinato settore e su un determinato punteggio, poi il totale si fa alla fine. Le grandi nozioni di economia sono più adatte per i videogiochi dove c'è un computer che fa tutto il lavoro sporco per te.

Nel merito dell'equazione si può semplificare con Tutto ciò che va bene = Tutto ciò che va male. Non è che una pedina che si muove su un segmento tra "poco" e "troppo" sia uguale? (in realtà non ho ben capito cosa dovrebbe fare l'equazione)

Sull'usare un gioco a fini didattici vi confermo che è possibile (l'ho fatto con rendimenti elevatissimi!). Il punto però è che non bisogna partire con l'idea di creare qualcosa di didattico bensì usare qualcosa di già finito e poi inserirci le nozioni. Quando costruisco un gioco intendo usarlo mille e più volte quindi deve essere perfetto soprattutto per il divertimento, se no mi finisce in fondo all'armadio nel famoso angolino triste e buio.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 19 June, 2018, 16.26
Allora, cerco di spiegare in modo semplice. Forse il problema è che non lo ho mai fatto ci siamo fermati all'equazione.

Ogni giocatore ha un tabellone che rappresenta la sua nazione. In ogni nazione ha tre "settori": lo stato, i privati e l'industria.
All'inizio del gioco ogni giocatore riceve dei soldi che mette in questi tre settori a suo piacimento e delle richieste di prodotti dei cittadini.
Lo scopo del gioco è soddisfare tutte le richieste, vince chi riesce per primo.

Ad ogni turno posso fare tre cose: produrre, vendere o bilanciare.

Produrre: pago gli stipendi (sposto del denaro dall'industria alla casella "risparmio-stipendi"), prendo delle carte prodotto, prendo delle nuove richieste (cittadini con nuove richieste perché hanno lavorato).

Vendere: pago il prodotto (sposto del denaro dai privati alla casella "investimenti-pagamenti") prendo un prodotto e una carta delle richieste per quel prodotto (cittadini contenti perché hanno consumato).

Facendo queste operazioni le banconote si spostano dai tre settori centrali alle caselle laterali, per poterle usare di nuovo le devo riportare nei tre settori centrali, ma posso farlo solo se il numero di quelle nella riga sopra è uguale al numero di quelle della riga sotto. Di solito questo vuol dire mettere delle tasse (che non vorresti mai...). Così torni in possesso dei soldi e puoi continuare.

L'interazione tra i giocatori è data dall'import/export: se hai dei prodotti in più puoi venderli agli altri (anche se non vogliono) e se ti mancano dei prodotti puoi comprarli dagli altri (anche se non vorrebbero venderteli perché gli servono).
Così si sviluppano moltissime strategie.

Penso che la matematica sia stata davvero molto nascosta: si contano le banconote sopra, quelle sotto e se ne manca qualcuna o si mettono delle banconote sulle tasse o si mettono  sulla spesa pubblica. Una volta bilanciate le due righe i soldi tornano nei tre settori da dove erano partiti. Matematica quasi zero!

 
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: CMT on 19 June, 2018, 17.01
Allora, cerco di spiegare in modo semplice. Forse il problema è che non lo ho mai fatto ci siamo fermati all'equazione.

Non l'avevi spiegato qui ma l'avevo letto sul blog ed è esattamente quello il mio "problema", non la meccanica di per sé.
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 23 September, 2018, 0.54
(http://1.bp.blogspot.com/-OMLar6-ttwE/Wx1MiZbMi9I/AAAAAAAAHbo/Qzo4JLDIInQNN69Zy_3TgzZLMKVnhIRAgCK4BGAYYCw/s1600/economy1.png)
Title: Re: Bilanciamento in Economy game
Post by: gp on 30 September, 2018, 18.09
Due giocatori, si può giocare quanti si vuole ...

(https://2.bp.blogspot.com/-nqblKLU1M9Y/W7CCjf0mvHI/AAAAAAAAHgI/jB6ah2tOXjoexSgIAtWHkZQ6ixXzS-VPwCLcBGAs/s640/economy2_1.png)