//

Show Posts

This section allows you to view all posts made by this member. Note that you can only see posts made in areas you currently have access to.

Messages - XtremeGame

Pages: [1] 2 3 ... 39
1
Appuntamenti / Re: Lucca 2016: chi ci sarà di IDG?
« on: 25 October, 2016, 0.27 »
Io ci sarò tutti i giorni, ma principalmente mi troverete dietro al bancone allo stand dV Giochi ^_^
ps: Stefano ti aspetto! ;)

2
Ciao,
in allegato qualche consiglio generico per un colloquio di lavoro. (Alcune parti sono italiano altre in inglese)
Sicuramente il 90% lo fa la qualità  del vostro prototipo (regole), ma indubbiamente una buona presentazione non guasta mai!




3
Strumenti utili / Re: Video presentazione
« on: 08 August, 2016, 17.05 »
storia vissuta xD

4
Strumenti utili / Video presentazione
« on: 08 August, 2016, 15.54 »
Ciao a tutti,
chi mi conosce sa che spesso ricorro a dei brevi video tutorial in inglese per presentare il gioco ad una casa editrice tramite mail.

VANTAGGI:
-Azzera i tempi di valutazione della casa editrice, che lo vede e risponde in genere in brevissimo tempo se è interessata oppure no.
-Predispone alla lettura delle regole agevolando anche la comprensione delle regole, delle dinamiche, e dei termini utilizzati nel regolamento.
-Fa sembrare il gioco più semplice nelle regole rispetto al regolamento, e comunica molto meglio del regolamento COSA succede in partita e perché è divertente.

SVANTAGGI:
-E' il triplo del lavoro. Oltre a scrivere un regolamento ben fatto dovrete anche registrare e montare il video.

CONSIGLI:
-Se interessato, l'editore di solito vuole anche le regole. Quindi allegatele direttamente insieme al video.
-I video devono essere corti (1-2 minuti per giochi Kids, party o di carte, 3-5 per family, 5-7 per gestionali).
-Non abbiate la pretesa di spiegare TUTTE le regole del gioco, o la preparazione, o come scala il gioco, etc. Lasciate qualche dubbio o punto oscuro, spiegando solo le cose principali del gioco. Per il resto basta dirgli che c'è il regolamento che avete allegato! (un motivo in più per andare a leggerselo! ;) )
-Meglio un cavalletto che tiene ferma l'inquadratura rispetto ad una inquadratura sempre in movimento che fa venire il mal di mare.
- Certe  volte si fa prima a metterci una foto (o fare tutte foto) invece che muovere il video.
-Fate i video in inglese. Potete anche registrare fuori campo, inserire i sottotitoli per mitigare la vostra pessima pronuncia, o metterci la musichetta e non parlare-bensì scrivere frasi lapidarie. Dico in inglese perché se vi andasse male con un editore italiano, potete farlo vedere a chiunque altro.
-C'è anche la possibilità di animare i componenti (Es: https://www.youtube.com/watch?v=egLBVmfDKL0 ) ma io onestamente non ho i software e le competenze per farlo (e voi?)
-Realizzate un video solo se siete sicuri del gioco, che ormai è pronto per essere fatto vedere ad un editore. Inutile fare il video di un prototipo che 2 giorni dopo avrà una plancia diversa e 3 regole cambiate.









5
Playtestare / Re: "Il tester non gioca per divertirsi"
« on: 01 August, 2016, 20.29 »
Si, potresti avere ragione. O meglio, hai ragione! Il punto però è che i "titoli ad effetto" sono sempre più di impatto :D E benché io non sopporti i titoli sensazionalistici dei giornali, qui il concetto diretto serve a far capire prima di cosa si sta parlando. Inoltre, credo che la maggior parte dei playtester si approccino al test con questa ottica, quindi anche se alcuni tester giocano anche per divertirsi, la maggior parte no.

6
Playtestare / Re: "Il tester non gioca per divertirsi"
« on: 29 July, 2016, 13.35 »
La cosa divertente è che sul forum sono PRO tesi, e qui invece CONTRO. Forse scrivere su fb ci porta ad essere più critici? xD scherzo ovviamente!  

Secondo me la questione non è bianca o nera.

Vero è che ci sono giochi straordinari in grado di coinvolgere tutti anche quando sono fatti a penna su fogli di giornale....
MA la maggior parte dei giochi editi è: "fico! ma non per tutti"!

(Scommetto che ci sono dei giochi di indiscutibile successo che a voi non piacciono particolarmente, pur appartenendo ad una tipologia che dovrebbe piacervi! Io ho un elenco di cose che avrei voluto criticare al designer di Seasons in fase di playtest  eppure il gioco piace a tantissime persone così come è!)

Ed è vero anche che il tester medio si sente meno coinvolto, e vive il playtest come una occasione per testare ed aggiustare il gioco più che un modo per testare le proprie abilità e in ultimo divertirsi.

Il punto è: c'è un modo per attenuare questo effetto ed ottenere così un feedback più trasparente? A me l'unica cosa che è venuta in mente è premiare in maniera simbolica il vincitore. Es: pacco di caramelle, gadget, cinesata o altro. Potrebbe far salire la tensione, e l'attenzione? Poi se un gioco è brutto e non divertente, quello lo si capisce lo stesso...

7
Playtestare / "Il tester non gioca per divertirsi"
« on: 29 July, 2016, 3.02 »
Da un po' di playtest che mi frulla in mente uno strano fenomeno di cui non ho mai letto o sentito parlare MA che invece mi sembra di riscontrare sugli altri e persino su di me! Il playtester non gioca per divertirsi.

Ho notato che spesso l'approccio di un tester ad un prototipo è diverso da quello che ha la stessa persona quando si mette invece a provare un gioco EDITO. Nello specifico, c'è molta meno competizione tra i giocatori; forse perché siccome è un prototipo, non c'è sufficiente "sicurezza" che il gioco funzioni in maniera equa e quindi non ci può essere sfida...

Di conseguenza l'esperienza risulta meno interessante, divertente e coinvolgente rispetto ad un gioco edito.
Fatto salvo per noi autori che siamo abituati ad astrarre e che ci divertiamo comunque (ma comunque per motivi diversi, più per interesse personale che per la partita in sé), secondo me il tester medio ha questo "difetto": playtesta invece di giocare.

Si approccia in modo diverso all'attività che gli viene richiesta (giocare e divertirsi), forse perché gli viene richiesta invece che essere lui in prima persona a richiederla, che è quello che succede quando vuole provare un particolare gioco nuovo, sentendosi così dunque meno coinvolto e più asettico. Non dimentichiamoci infatti che la maggior parte delle persone non gioca ad un gioco per caso, ma perché incuriosito da esso. Invece con i prototipi è raro che siano i tester a sgomitare per giocarci! ;-(

A me in prima persona è capitato di giocare ad un gioco e divertirmi molto.
Poi giocare ad un prototipo che era LO STESSO IDENTICO GIOCO, e non divertirmi altrettanto.
Ed il motivo principale era che non percepivo sfida, competizione, o la convivialità classica che si sviluppa di solito durante una partita. Addirittura, una stessa attività (gestione oculata delle risorse) la percepivo divertente e profonda nel gioco, e noiosa-faticosa nel prototipo. E stiamo parlando della stessa identica attività! :O

Tutto questo sembrerebbe suggerire che una componente fondamentale del divertimento è non solo la situazione e la compagnia con cui si gioca, ma anche, addirittura, se il titolo a cui si gioca è stato proposto/imposto da altri o se lo si sta giocando per una propria volontà.

L'esperimento sociale da fare sarebbe quello di prendere un gioco di successo e famoso (es: ticket to ride, Catan o qualunque gioco acclamato che però il vostro gruppo abituale di tester non conosce), prototiparlo, e far giocare il prototipo a dei playtester ignari di che si tratta. Quali sarebbero le loro reazioni? Gli piacerebbe da morire? Si annoierebbero durante la partita? Capirebbero bene le regole?
Che critiche e consigli darebbero? Cosa e come modificherebbero?

E voi che ne pensate? Ci avete mai fatto caso?


8
Playtestare / Re: Playtesters su bgg
« on: 29 May, 2016, 12.39 »
Grazie per i vari feedback.
Ma insomma lo consigliate o no, almeno per i blind test finali?
Avete un gruppo di riferimento a cui mandare giochi "finiti" da giocare, più che da testare? :-)

M.

9
Playtestare / Playtesters su bgg
« on: 26 May, 2016, 15.21 »
Ciao ragazzi,
qualcuno di voi ha mai provato a fare dei blind test reclutando playtesters su tana dei goblin o bgg e inviandogli file Print&play o prototipo fisico? Come vi siete trovati? Avete consigli/suggerimenti/critiche/gruppi di playtest da condividere? :-)

10
Appuntamenti / Re: IdeaG Roma: chi c'è stato?
« on: 19 May, 2016, 14.47 »
Condivido con Paolo la disavventura del Macro sbagliato...per il resto, ottima manifestazione ed utilissima tavola rotonda!
Speriamo che il prossimo anno l'evento cresca ulteriormente, ma mi sembra già partito alla grande! :)

11
Articoli / Re: Essen, istruzioni per l'uso
« on: 05 May, 2016, 19.10 »
Bel Topic! :-)

12
Appuntamenti / Re: Play 2016: chi ci sarà?
« on: 29 March, 2016, 11.50 »
Io sarò principalmente allo stand dV, ho appuntamento con vari coautori e prototipi che sto seguendo (quindi mi vedrete anche in giro) e dovrei fare  anche un salto da Cranio (fanno provare Microworld, il mio gioco in uscita ad Essen 2016).

13
Concorsi / Re: Concorso Hippodice
« on: 22 March, 2016, 12.54 »
Grazie, e in bocca al lupo! :O

14
Appuntamenti / Re: IDEAG Padova 16-17 aprile
« on: 17 March, 2016, 12.54 »
Forse un mio coautore e carissimo amico, in versione di playtester! :-)

15
ah scusami, credevo fossi parte dell'organizzazione ;)

Pages: [1] 2 3 ... 39