//

Show Posts

This section allows you to view all posts made by this member. Note that you can only see posts made in areas you currently have access to.

Messages - Bubulce

Pages: [1] 2 3 ... 8
1
Se non ho capito male, non vuoi affrontare il discorso non su quale convenga per fare playtest ma praticamente consideri le due piattaforme come canali di pubblicazione alternativi alla produzione fisica di un gioco?

Secondo me già è uno spreco di tempo e risorse usarli per fare playtest a distanza, quindi ti dirò che addirittura considerarli come canale alternativo di pubblicazione mi sembrerebbe un'assurdità, ma probabilmente ho capito male io. :D

A me non piace giocare da tavolo su pc. Preferisco a quel punto i videogiochi, che sfruttano meglio e in maniera più sensata le risorse dell'hardware. Tutti i diversi tavoli online creati su più piattaforme con diversi amici lontani per giocare più spesso insieme sono sempre caduti nella depressione più profonda. Lo trovo un metodo terribilmente inappetente, goffo e evitabilissimo di approcciare i boardgames.

Nonostante questo riconosco che esiste un mercato. Anche se non ne conosco le dimensioni, mi sembra che sia rilevante solo per edizioni online di giochi di successo già editi.
Probabilmente, se vuoi rinunciare a puntare sulla realizzazione di copie fisiche, probabilmente ha più senso sviluppare un'applicazione da distribuire sugli store, che gettarsi in quella che mi sembra un'ultra nicchia dei due programmi citati.

Tra i due, comunque, ritengo più versatile tabletop simulator. XD

2
Fare il prototipo / Re: Il mio prototipo
« on: 23 January, 2019, 19.35 »
Dato che non sai come muoverti probabilmente l'unica strada sensata è proporre il gioco a un editore (che invece dovrebbe sapere come muoversi).

Non hai messo molte informazioni sul gioco nel forum quindi è un po' difficile tirare le somme. A me ha aiutato moltissimo frequentare un po' di incontri IdeaG per capire a che punto ero e quali direzioni convenisse seguire. Ti consiglio di fare lo stesso.

3

Magari sentiamoci in privato, ma potrei avere i dettagli del tuo cellulare? Finora sei il primo che dice che la CPU ci mette più di qualche secondo e non vorrei ci fosse qualche problema (per dire: ho dovuto impostare un limite inferiore per non renderla troppo immediata)
l'ho messo su di un vecchio tablet asus me173x, ci sta che sia il primo a cui si impalli XD

4
Ambientazioni / Re: Il grande viaggio
« on: 09 January, 2019, 12.59 »
"gruppo di incapaci che parte per un viaggio" e tempi moderni.
Viaggio da new york a las vegas di un gruppo di studenti

Quote
nessuna astronave che spara a priori
I poliziotti americani sparano a priori

Quote
buco nero che stava lì e ora non più
il viaggio è una penitenza per una confraternita: gli hanno tolto i cellulari e stanno con una cartina degli anni 70

Edit:
Scusate, non avevo visto che era stato fatto un UP di quasi un anno. Come non detto


5
Avevo da un po' di tempo il tuo bigliettino da visita del gioco nel portafogli, stasera ho visto questo topic e ho approfittato per fare un paio di partite.

Le regole mi sembrano chiare, anche se ho dovuto rileggerle per capire come funzionavano angoli e lati e perché mi ero perso per strada  che occorreva avere una pedina avversaria nel raggio per segnare il punto.

In questo genere di giochini di solito arrivo abbastanza presto a capire come funziona e poi di solito sta tutto nell'anticipare le mosse dell'IA, costringerla a fare mosse a caso dato che ragiona in opposizione all'umano e non ha strategie a lungo termine, quindi sfruttare le opportunità che si generano da questo comportamento e vincere.
Ci si può accorgere di essere arrivati a questo punto perché il tempo di calcolo dell'IA comincia ad allungarsi a diversi secondi.

Major push non sembra fare eccezione.

Ho vinto le prime due partite consecutive a difficile e direi bene così.

Ora, direi che il gioco funziona. Per quanto riguarda la qualità delle meccaniche direi che rientra negli standard dei suoi simili (tipo hex, per citare l'unico che ora mi ritrovo installato sul tablet).

Non credo che possa essere invece accattivante sul lungo periodo. Una volta individuate le posizioni di partenza più vantaggiose (tipo gli angoli del quadrato 4x4) e perdendo un po' di tempo a fare due calcoli l'unico modo per vincere è aspettare che l'avversario commetta un errore. Insomma, a naso mi sa che c'è lo stesso problema del Tris, giusto nascosto sotto una coltre di calcolo più pesante.

Probabilmente come app può avere un senso se riesci ad imbellettarla un po'.
Però funziona, complimenti!

6
Idee di giochi / Re: AIUTO per la tesi di laurea
« on: 04 January, 2019, 14.31 »
Appena ho iniziato il progetto, cercando su internet ho trovato anche questo progetto. Avevo però in mente qualcosa di diverso, il restyling grafico e un nuovo gioco. Queenrules propone soltanto di cambiare l’ordine delle carte, il che mi sembra un po’ limitato
Se vuoi mantenere l'uso delle carte classico, non sarebbe meglio creare un gioco dove J,Q e K abbiano invece tutti lo stesso "valore"?
Personalmente svilupperei un gioco con questa idea più che seguire quella proposta da Queenrules.
Questo, e inoltre valuterei di cogliere l'occasione per trasformare il Jack da carta maschile in carta gender neutral, così come va di moda.

7
Come già detto, l'ideale sarebbe impratichirsi un po' dei programmi base su pc per tirare fuori qualcosa di non necessariamente bello ma per lo meno funzionale.

Se proprio però i computer ti esplodono in mano, un'altra cosa che puoi fare è come si faceva un tempo. Selezioni libri, carte o altro materiale con immagini che ti piacciono. Fotocopi il tutto. Ritagli le fotocopie e fai un collage e dai forma alle carte, plancia o che altro. Fai una fotocopia del collage ed hai una bozza pronta. Fai una scansione della bozza, la apri su pc con PAINT, aggiungi il testo e stampi.
Oppure se pure vuoi saltare il passaggio su paint, compri un normografo in cartoleria e aggiungi il testo a mano.

8
I vostri prototipi / Re: Sottobosco
« on: 16 November, 2018, 12.01 »
All'inizio erano 4 topi uguali e ho ricevuto vibrate proteste sul fatto che toccasse interpretare un topo. A chi piacciono i ricci gioca col riccio, a chi gli scoiattoli usa lo scoiattolo. Alla fine col topo gioco io.

Ma infatti fai 4 scoiattoli, agli altri sai che gliene frega delle ghiande dopotutto :D :D :D
Anche i ricci mangiano le ghiande!
Sono ottime le ghiande. Ci si fa pure il caffè.

9
I vostri prototipi / Re: Sottobosco
« on: 15 November, 2018, 15.06 »
Sembra un bel dexterity. Io non mi complicherei troppo la vita aggiungendo regole e regolette, già "zompa" la carta fai il castello piglia la ghianda occhio che il castello cresce troppo mi sembra più che funzionale.
Si, più che modifiche al cuore sto perdendo un po' di tempo a figurarmi come inquadrare la risoluzione di alcune situazioni anomale


Quote
Dovrai però spiegarmi perché non hai banalmente 4 carte scoiattolo uguali visto che non serve a niente che siano diverse tra loro e perché chiami le carte "topo" se in 4 carte di topo ce n'è uno solo :D
All'inizio erano 4 topi uguali e ho ricevuto vibrate proteste sul fatto che toccasse interpretare un topo. A chi piacciono i ricci gioca col riccio, a chi gli scoiattoli usa lo scoiattolo. Alla fine col topo gioco io.
Le continuo a chiamare carte topo per una sorta di giustizia nei confronti dei topi.
È una scelta completamente irrilevante ai fini del gioco ma credo aiuti a calarsi nell'atmosfera.

10
I vostri prototipi / Sottobosco
« on: 14 November, 2018, 15.15 »
Sottobosco è un giochino di carte rapido e immediato che simula l'autunno. Ci sono 40 carte foglia (10 per tipo) 10 carte ghianda e 4 carte topo (riccio, scoiattolo, moscardino).
Si prendono tutte le carte tranne le topo e si fa un mucchio al centro del tavolo, quindi i giocatori scelgono una a testa delle carte topo.

Con un mazzetto giocano fino a 2 persone.Con 2 mazzetti fino a 4. Non ho testato cosa succede con 3 mazzetti e sei persone.



Lo scopo del gioco è essere il primo a raccogliere e conservare per l'inverno 5 carte ghianda dal mucchio di foglie.
Per raccogliere qualcosa dal mucchio bisogna usare la propria carta topo per lanciare la carta desiderata fuori dal mucchio con una singola mossa secca e decisa, tipo lancio delle figurine. Se la carta atterra fuori dal mucchio la si prende, altrimenti no.

Prima di poter recuperare una ghianda però bisogna aver costruito un nascondiglio. I nascondigli si costruiscono con le carte foglia prese dal mucchio. Di fatto bisogna erigere dei castelli di carte. In ogni castello (davanti ad esso) è possibile conservare una ghianda. Ogni castello può essere composto solo dallo stesso tipo di carte foglia e non si possono avere due castelli costruiti con lo stesso tipo di foglie. Per poter vincere bisognerà aver costruito 4 castelli con i 4 tipi di foglie. La quinta ghianda non va nascosta in nessun castello, ma si può prendere quanto tutti e 4 sono pieni.

Un castello per essere definito tale deve essere composto da almeno due carte ed è possibile continuarne la costruzione anche dopo averci nascosto una ghianda.

Di fatto, i giocatori sono obbligati a piazzare sul castello tutte le foglie di quel tipo di cui vengono in possesso. Se un castello crolla, si rimettono tutte le carte crollate, più l'eventuale ghianda, nel mucchio.

Oltre a funzionare come nascondiglio, i castelli determinano anche il numero di azioni dei giocatori.

Normalmente i giocatori possono eseguire una sola azione di "lancio", quindi passano il turno. Se posseggono un castello, tuttavia, il numero di azioni è determinato dal numero di carte che possiede il castello. In caso di più castelli, conta solo il castello più grosso.

Molto banalmente, questo è quanto.

C'è da limare ancora diverse cosette. Sono indeciso se inserire un limite di tempo (clessidra) per costruire/migliorare i castelli e devo ancora definire cosa succede se per errore un giocatore tira una carta addosso a un castello avversario (sicuramente il giocatore becca una penalità, ma è da bilanciare). Inoltre è possibile complicare il gioco considerando "attivati" i castelli solo se c'è una ghianda e cose simili che credo avranno vita brevissima.

Infine non so bene come risolvere un problema delle fasi avanzate. Avere un grosso numero di azioni per turno dovrebbe essere un'arma a doppio taglio, perché si pescano un sacco di carte, ma si è anche obbligati ad utilizzarle, aumentando il rischio di crollo dei castelli. Tuttavia allo stato attuale è possibile bypassare questa cosa semplicemente "sprecando" le azioni con lanci loffi.
Mi verrà in mente qualcosa.

11
Playtestare / Re: Versioni diverse - come vi orientate?
« on: 10 October, 2018, 17.04 »
Ho banalmente una cartella per ogni progetto con una sottocartella "old" ciascuna dove sposto tutti i materiali non più attuali. Da queste ultime ogni tanto faccio una pulizia dei file irrecuperabili. Approccio che fra l'altro uso per quasi tutti i miei archivi.
E i backup.

I file che conservo sono o documenti elaborati direttamente al computer o scansioni di appunti manoscritti.

Le mie annotazioni cartacee sono riportate esclusivamente su fogli volanti a4 o a5, più o meno diversamente disordinati tra la cartella degli appunti che mi porto sempre dietro (c'è di tutto, non solo giochi. Bollette, documenti, disegni, testi a caso, progetti vari, opuscoli. La qualunque), un primo archivio di smistamento fra tre macroaree da cui poi, quando ho tempo, alcuni finiscono agli archivi cartacei preposti, allo scanner oppure direttamente al camino.

Quando modifico un file salvo sempre una nuova versione.

Non ho uno standard di file conservati legati ai giochi. Quello che capita, come capita.
L'unica cosa che segue un filo conduttore sono i regolamenti, semplicemente ordinati per versioni. Le idee iniziali, le 0.X di solito sono scansionate e non sono catalogate. Le alpha corrispondono a versioni 1.X e non annoverano molti esempi perchè ci faccio un lavoro più che altro fisico. Le beta sono tantissime se consideriamo i giochi singolarmente e pochissime se consideriamo quanti giochi siano arrivati alla beta XD

12
Fare il prototipo / Re: Arrivata la Scan 'n Cut
« on: 08 October, 2018, 21.17 »
Sono così abituato a ridurre tutto in forma quadrata che sto avendo difficoltà ad immaginare in che modi potrei non svilire il suo enorme potenziale XD

beh... gli esagoni sarebbero il primo tentativo ehehe :D
Beh, i miei esagoni di solito sono per tessere, quindi mi sa che servirebbe una macchina un pelino più aggressiva :D

13
Idee di giochi / Re: Girotondo Reale
« on: 08 October, 2018, 21.02 »
Ho riletto l'op e mi sono reso conto che non è che ogni argento può attivare una a scelta tra le varie azioni ma che ad ogni argento è assegnata una ed una sola azione tra le varie.

Quindi si, il mio suggerimento era irrilevante XD

A questo punto la cosa più abbordabile che mi viene in mente, senza ricorrere al cartoncino, sono i bottoni.

14
Fare il prototipo / Re: Arrivata la Scan 'n Cut
« on: 08 October, 2018, 13.58 »
Sono così abituato a ridurre tutto in forma quadrata che sto avendo difficoltà ad immaginare in che modi potrei non svilire il suo enorme potenziale XD

15
Idee di giochi / Re: Girotondo Reale
« on: 07 October, 2018, 22.50 »
Usa 1 e 2, infatti ;)

Pages: [1] 2 3 ... 8