//

Show Posts

This section allows you to view all posts made by this member. Note that you can only see posts made in areas you currently have access to.

Topics - Stefano Castelli

Pages: 1 [2] 3 4 ... 6
16
Appuntamenti / IdeaG Roma 2017 - Gli Editori
« on: 07 June, 2017, 11.47 »
IdeaG è da sempre un evento dedicato al game design e alla collaborazione tra autori. A integrare questa bella attività troviamo sin dalla prima edizione la collaborazione con numerosi editori, sia italiani che esteri, che intervengono ad IdeaG, provano prototipi, prendono contatti e forniscono utili consigli.

La storia si ripeterà a IdeaG Roma 2017: di seguito eccovi una lista di editori che hanno confermato la partecipazione all'evento, desiderosi di provare i prototipi di voi designer e fornire consigli e impressioni.

In ordine sparso:
- GiochiX
- Giochi Uniti
- Dal Tenda
- Fever Games
- Cranio Creations
- Move the Game
- Devir
- dvGiochi
- Cosplayou
- Planplay
- Thundergryph Games
- Doppio Gioco

A questi si aggiungono alcuni editori che ancora non hanno potuto confermare una disponibilità (e qualcuno che, colpevolmente, sto di certo dimenticando).

Il consiglio per voi autori è sempre quello di verificare le linee editoriali dei singoli editori per verificare quali fra i vostri prototipi risultino compatibili e magari organizzare sessioni mirate.

Ne approfitto per dare un benvenuto agli editori partecipanti: di nuovo, sarà bello stare tutti assieme!

Ci vediamo a IdeaG Roma!

17
Ovvero: cosa è successo a IdeaG 2016?

Un’orda di game designer ha preso d’assalto le sale del Macro 138, disseminando sui tavoli decine di colorati prototipi. Sono seguite due giornate intense di test, contro-test, consigli e aggregazioni che hanno coinvolto gli oltre trenta designer partecipanti. Al tempo stesso un nugolo di interessati editori ha fatto da spola tra i tanti tavoli, provando, valutando e consigliando.

Ne è nata una bella sinergia che in alcuni casi è continuata anche al termine di IdeaG.
Particolarmente memorabile il pranzo del sabato, dove autori, visitatori ed editori hanno condiviso i grandi tavoli del ristorante per rifocillarsi - hey, giocare consuma MOLTE energie! - e chiacchierare, in quello che è stato uno splendido momento conviviale, interrotto solo dall'imminente inizio della frequentatissima conferenza.

Un gruppo di editori ed autori si è infatti prestato per una lunga disquisizione sul rapporto designer-pubblicazione, sulla gestione delle royalties e sulle direzioni intraprese dal mercato. Rappresentanti di Red Glove, dvGiochi e Post Scriptum hanno fornito il punto di vista di chi sta dall’altra parte della barricata, il tutto gestito dagli amici di Gioconomicon (che hanno anche ripreso l’evento, a imperitura memoria).



La bella conferenza non è stato l’unico momento “didattico”: in veste di organizzatore ho personalmente tenuto un breve ma intenso workshop sugli strumenti per il game design digitale, presentando editor e software vari che possono facilitare la transizione da idea a prototipo per i game designer. Le persone interessate alle nuove tecnologie hanno potuto chiacchierare col team di FamoCose per informarsi sulla stampa 3D e assistere a impressionanti processi di stampa in diretta. Infine, un gruppo di artisti di Scuola Romana del Fumetto ha popolato l’area a loro dedicata così da formare un ponte tra la parte di design meccanico e quello artistico di un boardgame.

Insomma, non ci siamo per nulla annoiati.

E quest’anno?

Restate sintonizzati perché è in arrivo il nuovo programma dell’edizione 2017, che si preannuncia altrettanto ricco!

18
Appuntamenti / IdeaG Roma 2017 - Aperte le iscrizioni
« on: 22 May, 2017, 14.02 »
Salve a tutti, game designer!

Sono aperte le iscrizioni a IdeaG Roma 2017: per partecipare è necessario:
- Iscriversi compilando questo modulo in ogni sua parte
- Registrare i propri prototipi compilando il modulo di iscrizione dei prototipi (una volta per ciascun prototipo che intendete portare)
- Effettuare il pagamento della quota.

Per altri dettagli su IdeaG Roma 2017 vi rimando all'annuncio ufficiale e alla pagina Facebook ufficiale dell'evento.

La quantità di posti disponibili è limitata e le iscrizioni potrebbero venire chiuse senza preavviso.

Ci vediamo il 10/11 Giugno!

Stefano Castelli

Coordinatore di IdeaG Roma

19
Concorsi / Ricerca design per gioco ambientalista
« on: 10 May, 2017, 13.02 »
Ok, non è proprio un concorso, ma un'occasione per presentare un giochino su tema ambientalista.

Chi verrà scelto riceverà una piccola ricompensa in denaro e 10 copie del gioco, che sarà prodotto in 500 copie e distribuito per fini divulgativi.

Se il gioco riceverà altre stampe entreranno in gioco royalties.

Dettagli qui.

Riporto comunque il bando per intero:

--

CALL FOR A GAME DESIGNER
We are looking for a game designer that will develop a board game for an environmental NGO.

Basic facts:
Topic: Environmental, fair-trade. (A set of links and articles that should be used as a starting point can be found at the end of this document. Palm oil is only an example. Other products can be used!)
Contexts: Supermarkets (big retailers) vs. fair trade. Supply chain, relations in the supply chain (from farmers through commercial agents and other actors to supermarkets and to consumers).
The project within which the game is being made includes and offers different possibilities. The fact is that nowadays relations in supply chains are not fair. The supermarkets are super strong and are exploiting people and processes without any risk. The most vulnerable are the people at the beginning of the supply chain (mostly farmers and workers from countries in development). We promote the idea that a different way of doing business and market functioning without exploitation of people and without environment destruction is possible. Solutions to make that happen are: certificates, fair trade, organic, local, seasonal, sustainable, self made production etc. But the main goal should be: less consumption. And that is a key to success.
Aim: A fun game that also raises awareness about the topic.

Technical facts:
Format: Cards or small size board game.
Target: Families. 2 to 6 players. Age 7+. Game duration: max 45min. Less is better.
Translations: Game should be easy to translate. Use of more pictures and less words is welcome. Primary market is EU so many translations will be needed.

 
 
Conditions for game designer:
 
We offer:
-          support of two local game designers for future discussions and testing
-          support of an environmental expert to help with the topic
-          graphic and art design, but we are opened for any suggestions from game designer
-          project coordinator
 
Game designer will get small payment up front. This should cover the most necessary (material) costs needed for game development. The payment is not considered as licensing money however the designer will hold the rights and his/her name will be on the box.
The publisher will print out 500 pcs of the game out of which the designer will get 10 pcs for free. No other royalty will be paid for the first print. The 500 copies will not be sold but used as a project result and a raising awareness tool. NGO will distribute it by itself.
If the game will have a good commercial potential new contract will be signed with the game designer, where a flat percentage from the sales price will be set as a royalty for the author. In practice this means game designer will be paid for 501st box and all others that will follow. The publisher has an extremely high interest in making this game a success. The publisher is not interested in poorly presented so the final product will need to be top quality in all aspects.
 
We expect:
-          Game designer has to provide a new or adapted board/card game that he/she developed and holds all rights for it.
-          Game designer will need to educate himself/herself on the specific (eco/fair-trade) topic and cooperate with our experts on that matter.
-          Game designer will need to cooperate with us and regularly attend Skype meetings.
 
Warning!
PLAGIARISM WILL NOT BE TOLERATED!
All content has to be original. Our staff and experts will evaluate and verify handed content. Any plagiarism found in the content will be reported to the authorities.

All submissions remain property of the designers, including any input and support provided by the ValueAddGames team.

 
Applicants have to fill in the application form and submit it no later than May 27th 2017 by e form: https://valueaddgames.typeform.com/to/uHtgRi
 
We will choose the most promising project with the best creative and designed solution. The application form is only a basic document. We accept all kinds of materials: photos, videos, samples etc.  Applicant can send us anything that will help us understands his/her idea better. The game idea needs to be developed to the point where basic idea and mechanics are clear. We will have some time to test and work on the game ourselves but the more finalized games are more welcome.
 
Time line:
June 2017 - one game designer will be selected.
June -  August 2017 - work on details, game tasting, rules etc.
September – finalizing art design
October - finishing the product
November – printing
December – DONE!

--

Magari può essere interessante?

20
Fare il prototipo / In cerca di un dado 0-0-1-1-2-2
« on: 10 May, 2017, 12.56 »
Salve colleghi designer

Sto cercando un dado che abbia un simbolo "generico" (fosse anche una stellina, un "hit", cose simili) e che contenga la seguente distribuzione di questo simbolo:
0
0
1
1
2
2

Ovviamente sulle facce vuote va bene anche qualcosa tipo una X, per bilanciare.

Avete mica incontrato roba simile nelle vostre spedizioni su siti tipo Spielmaterial?

(sto cercando di capire se qualche produttore ne ha già uno pronto simile)

Grazie in anticipo!

21
Appuntamenti / IdeaG Roma 2017 - 10/11 Giugno
« on: 05 May, 2017, 12.21 »
Dopo il successo dell'edizione 2016 siamo lieti di annunciare che i prossimi 10 e 11 Giugno IdeaG si terrà nuovamente a Roma. Ad ospitarla troviamo ancora gli splendidi locali del MACRO138, all'interno del Museo di Arte Contemporanea di Roma, in Via Nizza 138.

A IdeaG Roma 2017 gli autori si incontreranno, presenteranno le proprie creazioni, si scambieranno opinioni e idee per rinnovare quella sinergia che da sempre caratterizza IdeaG.

L'appuntamento di Roma ripropone la filosofia ormai classica di IdeaG, confermandosi come un convivio di autori e appassionati, nato innanzitutto per collaborare, ascoltare, domandare e magari creare assieme. Parteciperanno sia autori giù pubblicati sia altri che tengono ancora i propri giochi nel cassetto. Saranno presenti anche diversi editori italiani volenterosi sia di provare giochi inediti, sia di condividere esperienza e informazioni riguardo l'industria del gioco da tavolo.

Ad integrare la classica formula di IdeaG troviamo alcuni eventi che saranno rivelati nei prossimi giorni, a formare un palinsesto di collaborazioni e incontri che sarà utile per arricchire il proprio bagaglio di game design.

A organizzare l'evento ci sarò io in veste di coordinatore e il team di Ludomaniacs, consolidato gruppo di appassionati dalla pluriennale esperienza in termini di organizzazione di eventi ludici.

Il Modulo di iscrizione è giù disponibile, per gli autori che vorranno riservarsi un tavolo.

Vi aspettiamo dunque a Roma i prossimi 10 e 11 giugno!

22
Ovvero questo qui, dove uno degli autori del sistema Monad spiega quanto è costato fino ad ora lo sviluppo (il gioco non è ancora uscito) e quanto ancora manca per completare l'opera, proponendo un breakdown dei costi decisamente interessante. Da leggere, direi.

Ah, è in inglese.

23
Meccaniche / Lista di difetti di design
« on: 30 November, 2016, 17.15 »
O comunque di elementi di game design che possono risultare controversi.

Stilata a questo indirizzo da Agzaroth della TDG.

Interessante, vale la pena una bella letta (e se iniziate a fare "Ce l'ho... ce l'ho... mi manca..." significa che qualcosa non va...)

24
Pubblicare un gioco / The Contender: storia di un Kickstarter
« on: 29 November, 2016, 12.26 »
Segnalo questi interessantissimi articoli circa la nascita di un gioco su Kickstarter (The Contender) e le tribolazioni dei suoi creatori.

Qui c'è il più importante, coi consigli da seguire su come impostare la produzione, ma anche gli altri (linkati all'inizio dell'articolo) sono una gran bella lettura per chi vuole valutare il crowdfunding per i propri progetti.

Buona lettura!

25
Pubblicare un gioco / Consigli post-Lucca Games 2016
« on: 07 November, 2016, 11.28 »
Due premesse:
1- questi sono consigli personalissimi. Non vogliono essere regole assolute di game design ma miei punti di vista che mi sento di esprimere
2- a Lucca Games ho partecipato in veste di revisore al prototype review corner e ho assistito inoltre alla presentazione di un po' di prototipi a vari editori

Premesso questo, ci tenevo a condividere qualche consiglio/commento che magari può tornare utile quando si approccia un editore con un prototipo.

1: terminologia. Non siate troppo "tecnici", specialmente se approcciate un editore facendo paralleli con altri "media", specialmente con i videogame. Se presentate un gioco e iniziate a parlare di "lane", "nerf", "crowd control" e via dicendo lui potrebbe capirci poco. Riportare la terminologia al mondo dei giochi da tavolo può essere molto utile.

2: giocare! Se presentate un gioco "tipo Civilization" assicuratevi di aver dato almeno un'occhiata ad altri boardgame simili. Si, a volte arrivare "Neutri" a un design può aiutare a tirare fuori qualcosa di originale e fuori dagli schemi ma a un certo punto bisognerebbe comunque farsi un'idea di cosa c'è già sul mercato. Dire che si è creato un gioco "Tipo 7 Wonders" senza aver provato alcun altro draft (o almeno verificato il regolamento) può essere controproducente. Senza contare i "capisaldi": approcciare un editore con un grosso gioco tedesco e ammettere di non conoscere Caylus o Puerto Rico non sempre fa un effetto molto positivo.

3: verificare prima di dire. Ho assistito due volte alla stessa identica scena: "Il mio gioco è originale per questo motivo!" "Ma anche il gioco XXX è così!" (segue silenzio...). Se volete basare la presentazione del vostro prototipo su una dichiarazione importante come "Questo è il suo aspetto originale", in qualche modo assicuratevi che sia per lo meno vera. :)

4: un gioco da tavolo non è un videogame. Quindi, se iniziate con "Ho giocato molto con questo videogame" e poi presentate un boardgame che cerca di riproporlo al 100% state sbagliando qualcosa, specie in un mercato così evoluto. Alla terza scatolina di componenti che tirate fuori dal vostro zaino per spiegare il vostro "Gioco tipo Civilization" dovreste capire che c'è qualcosa che non va. Se un videogame vi ispira al punto da volerlo trasporre come gioco da tavolo (cosa sacrosanta) fatelo creando un gioco da tavolo, non un mostro che richiede 30 minuti di setup e attività di aggiornamento di 5 minuti tra un turno e l'altro.

5: "no" non è una risposta a una critica. Nel senso: se qualcuno vi chiede "Ma tra dadi, carte da pescare ed eventi casuali non ti pare che ci sia troppa incidenza del caso sulla partita?" è perché probabilmente vuole farvi notare che la partita è in balia del caso e poco controllabile. Dire "no, va bene così" senza poi cercare di motivare/dimostrare, ribadendo poi che il gioco è molto tattico e controllabile non aiuta la presentazione. Meglio, semplicemente, dimostrare il contrario (o magari appuntarsi che si, il gioco che avete presentato come molto tattico e ricco di strategie è effettivamente un tantinello in balia del caso).

6: far saltare i turni agli altri per eventi che non possono controllare è male. Male e frustrante. UNO è uscito da qualche anno.

7: la player elimination (cioè la possibilità che un giocatore venga spazzato via dalla partita...) in un gioco che presentate con una durata di "circa due ore" può essere un mostruoso tallone d'Achille.

8: "Vorrei mostrarle un gioco ma vorrei evitare che l'idea mi venga rubata": non mostrate il gioco. :D Anche perché vi ponete in modo un pochino "offensivo" nei confronti di chi vi sta di fronte.

9: no moltiplicazioni, no frazioni, no divisioni. Cercare di plasmare i calcoli del vostro gioco basandovi al limite su addizioni e sottrazioni. Se mi dite che "Questo edificio vi fornisce tanti quanti quando è la moltiplicazione di quelli per questi diviso i passi di distanza" state probabilmente sbagliando qualcosa e potete MOLTO probabilmente rendere il calcolo del punteggio più lineare. O al limite buttate una calcolatrice nella scatola del prototipo...

10: se pensate che le regole siano perfette e che l'ambientazione sia immutabile e che la veste grafica già fatta da voi sia definitiva non state probabilmente cercando un editore, bensì una fabbrica di giochi da tavolo e un distributore.

11: "Tipo monopoli ma con i mostri" non è un game design.

12: "L'ho provato tante volte con gli amici e piace molto": ok, è il momento di farlo provare ad altri prima di presentarlo agli editori. Possibilmente tramite un "blind test", cioè fornendo ai playtester il manuale e cercando di capire se riescono a giocarlo da soli. Ottenere opinioni sempre dallo stesso gruppo di giocatori non è sempre utilissimo, specialmente se sono familiari o amici.

13: "Ecco il manuale!" (e mostra un plico di una trentina di fogli scritti fitti fitti): leggete qualche manuale di giochi già pubblicati, cercate di capire com'è la struttura comune e magari provate a plasmare il vostro in modo analogo. Se dopo questo il vostro "family game" ha ancora un manuale di 20 pagine magari è il caso di dare una controllata alla regole.

Tutto qui, spero che possano fornire spunti utili. :)

26
Appuntamenti / Lucca 2016: Prototype Review Corner
« on: 19 October, 2016, 10.20 »
Salve colleghi IDGini. Come di consueto durante Lucca Games si terrà il Prototype Review Corner, occasione per portare con voi qualche prototipo su cui vorreste una valutazione e mostrarlo ai designer che parteciperanno.

I dettagli sono consultabili a questo indirizzo.

In particolare i tre designer di giochi da tavolo coinvolti quest'anno sono:
- Antoine Bauza (7 Wonders, Tokaido, Il Piccolo Principe... serve presentarlo?)
- Stefano Castelli (io... :D)
- Lorenzo Silva (uno degli altri due autori, assieme a me, del Gioco dell'Anno 2016, Pozioni Esplosive, ovviamente quello meno simpatico)

Altri designer potrebbero aggiungersi nei prossimi giorni mentre casomai vogliate far valutare un Gioco di Ruolo c'è anche una sessione con nientemeno che David "Zeb" Cook (Planescape, Dungeons & Dragons...).

Serve la prenotazione. Ripeto: serve la prenotazione. No prenotazione, no Review Corner. :)

Io personalmente ho approfittato dell'occasione in un paio di occasioni negli anni scorsi ed è stata interessante, magari può esserlo anche per voi.

Se servono indicazioni o consigli chiedetemi pure direttamente qui.

Ci si vede a Lucca!

27
Fare il prototipo / Carte Double Face
« on: 18 October, 2016, 17.48 »
Ok, scatenate la vostra creatività: qual è il modo migliore per fare carte double-face?

Io stampo due dorsi separati e metto in una bustina trasparente.

28
Fare il prototipo / Tempo di una nuova taglierina
« on: 17 October, 2016, 17.47 »
Visto che quella lineare che ho ormai è consumata.

Pensavo di prendere una di quelle a leva. A4 dovrebbe andar bene.

Consigli, limitatamente a quanto disponibile su Amazon.it?

29
Appuntamenti / Lucca 2016: chi ci sarà di IDG?
« on: 08 October, 2016, 19.56 »
Chi parteciperà?

30
Segnalazioni / Mega-intervista sul game design
« on: 05 October, 2016, 15.47 »
Consultabile a questo indirizzo, sul blog Le Parti e il Tutto di Alessandro Fravili, basata sulle risposte di Walter Obert, Andrea Angiolino, Andrea Chiarvesio, Simone Luciani, Daniele Tascini, Gabriele Mari, Erik Burigo e Stefano Castelli. Insomma, un gran bel gruppo di autori.

Consiglio la lettura e la rilettura, è zeppa di spunti interessanti.

Pages: 1 [2] 3 4 ... 6