//
Pages: 1 [2]

Author Topic: Limiti e Regole dell'Autoproduzione... dubbi...  (Read 8204 times)

Madhatter

  • Utente registrato
  • Posts: 4
    • Esordiente
    • View Profile
Re:Limiti e Regole dell'Autoproduzione... dubbi...
« Reply #15 on: 24 March, 2012, 19.43 »

Grazie mille per il vostro tempo e per le vostre risposte!
Mi sono state davvero utili!

Ho provato a leggermi la normativa europea addentrandomi un po', ed ho visto che sarebbe davvero, davvero molto faticoso senza una struttura alle spalle... ho la sensazione che di lý non si possa passare... :)

Cercher˛ di capire quanto sia flessibile (in termini di numero di copie) e se esista la pubblicazione on-demand (e capire quanto questa sia legata solamente ai costi o se invece devo andare incontro anche ai gusti di chi pago per produrmi il gioco) tramite cui farmi produrre a mie spese un tot di scatole in regola e quindi commercializzabili direttamente anche da me (tramite p.iva & co.)
intanto ho dato un'occhiata alla pagina dei link utili... :)


@Izraphael: si tratta di un gioco la cui ambientazione Ŕ strettamente legata alle zone in cui abito... Non  voglio coinvolgere un Ente per adesso perchŔ sono interessato a seguire il progetto dall'inizio alla fine (sempre che parta ufficialmente :P) con il maggior grado di libertÓ possibile...

Di nuovo vi ringrazio tutti per la vostra disponibilitÓ, accoglienza e pazienza, mi siete stati molto utili! :)
Logged

michele petracci

  • Utente registrato
  • Posts: 43
    • Esordiente
    • View Profile
Re:Limiti e Regole dell'Autoproduzione... dubbi...
« Reply #16 on: 04 September, 2012, 13.51 »


Grazie mille per il vostro tempo e per le vostre risposte!
Mi sono state davvero utili!

Ho provato a leggermi la normativa europea addentrandomi un po', ed ho visto che sarebbe davvero, davvero molto faticoso senza una struttura alle spalle... ho la sensazione che di lý non si possa passare... :)

Cercher˛ di capire quanto sia flessibile (in termini di numero di copie) e se esista la pubblicazione on-demand (e capire quanto questa sia legata solamente ai costi o se invece devo andare incontro anche ai gusti di chi pago per produrmi il gioco) tramite cui farmi produrre a mie spese un tot di scatole in regola e quindi commercializzabili direttamente anche da me (tramite p.iva & co.)
intanto ho dato un'occhiata alla pagina dei link utili... :)


@Izraphael: si tratta di un gioco la cui ambientazione Ŕ strettamente legata alle zone in cui abito... Non  voglio coinvolgere un Ente per adesso perchŔ sono interessato a seguire il progetto dall'inizio alla fine (sempre che parta ufficialmente :P) con il maggior grado di libertÓ possibile...

Di nuovo vi ringrazio tutti per la vostra disponibilitÓ, accoglienza e pazienza, mi siete stati molto utili! :)


Ciao sono Petracci Michele e per ottobre dovrei aprire la partita iva per la creazione della mia ditta di autoproduzione. essendo dipendente di una ditta e pagando giÓ i contributi all'inps, non devo effettuare versamenti all'ente statale (circa Ç 3000 fissi all'anno) come loro stessi mi hanno confermato. L'importante Ŕ svolgere da contratto almeno 25 ore di lavoro settimanali.
Per quanto riguarda la produzione, porter˛ il mio progetto (plancia di gioco, cards, scatola, istruzioni etc..) ad una ditta locale.
Per quanto riguarda la distribuzione ela venditÓ, mi servir˛ del mio sito, del sito gamegeek.com, degli altri siti che vendono giochi e dei negozianti (negozi di giocattoli, edicole) con la formula del conto deposito.
Ciao, fammi sapere!
Logged
Pages: 1 [2]