//
Pages: [1] 2

Author Topic: Goldsmith&Blacksmith  (Read 510 times)

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Goldsmith&Blacksmith
« on: 17 May, 2017, 16.33 »

Un Draft molto veloce.
Nel mazzo ci sono carte che rappresentano vari pezzi di armi e gioielli.
Le carte, combinate tra di esse, danno forma a varie armi o gioielli.
Per esempio, combinando una carta elsa, e una carta punta avrò un pugnale.
Combinando una carta elsa. una lama e una punta, avrò una spada.
con due aste e una punta avrò una lancia.
Con due aste una mazza e così via...

Naturalmente ogni combo avrà un diverso punteggio.

Inoltre a inizio partita si pescano casualmente tot carte ACQUIRENTE che rappresentano dei personaggi ai quali vendere le proprie creazioni e fare ulteriori punti.

Mi piacerebbe inserire anche una fase durante la quale i giocatori possono vendere le carte che non sono riusciti a incastrare ottenendo monete che valgono come punti!
Logged

mrpako

  • Utente registrato
  • Posts: 1043
    • Autore edito
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #1 on: 17 May, 2017, 20.25 »

L'idea è carina e interessante.
Puoi mettere un sistema a monete, e la possibilità di vendere carte in quel momento inutili ad altri giocatori.
A Fine partita punti ai primi due che hanno più monete di tutti.
Logged
La macchina del capo ha un buco nella gomma. Hai bisogno di 3 segnalini Mc-Gyver e un token Cewingum per ripararla.

LorenZo-M

  • Utente registrato
  • Posts: 20
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #2 on: 17 May, 2017, 23.26 »

Un Draft molto veloce.
Nel mazzo ci sono carte che rappresentano vari pezzi di armi e gioielli.
Le carte, combinate tra di esse, danno forma a varie armi o gioielli.
Per esempio, combinando una carta elsa, e una carta punta avrò un pugnale.
Combinando una carta elsa. una lama e una punta, avrò una spada.
con due aste e una punta avrò una lancia.
Con due aste una mazza e così via...

Naturalmente ogni combo avrà un diverso punteggio.


Mi ricorda Sushi-Go...
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 2937
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #3 on: 18 May, 2017, 8.39 »

Mi ricorda Sushi-Go...

A me Jewels, tematicamente parlando
Logged
Cérto

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #4 on: 18 May, 2017, 9.03 »

Mi ricorda Sushi-Go...

A me Jewels, tematicamente parlando
Un Draft molto veloce.
Nel mazzo ci sono carte che rappresentano vari pezzi di armi e gioielli.
Le carte, combinate tra di esse, danno forma a varie armi o gioielli.
Per esempio, combinando una carta elsa, e una carta punta avrò un pugnale.
Combinando una carta elsa. una lama e una punta, avrò una spada.
con due aste e una punta avrò una lancia.
Con due aste una mazza e così via...

Naturalmente ogni combo avrà un diverso punteggio.


Mi ricorda Sushi-Go...
Mi ricorda Sushi-Go...

A me Jewels, tematicamente parlando

Vabbè, il draft è il draft, ci sono decine di titoli che sfruttano questa meccanica!


L'idea è carina e interessante.
Puoi mettere un sistema a monete, e la possibilità di vendere carte in quel momento inutili ad altri giocatori.
A Fine partita punti ai primi due che hanno più monete di tutti.


Si, qualcosa del genere... Si può anche fare che ogni carta scelta dal giocatore può essere scesa sia in produzione che in vendita, disponibile ad essere venduta agli avversari.

Quindi un ipotetico turno di gioco sarebbe così:

-Mischio il mazzo.

-Distribuisco tot carte a ciascun giocatore e tot monete iniziali.

-Si pescano tot acquirenti (da decidere se gli acquirenti forniscono punti a tutti i giocatori che soddisfano i requisiti o il primo
giocatore che soddisfa le richieste se lo prende, come in splendor).

-Inizia il draft: il giocatore sceglie la propria carta, la tiene coperta se non vuole venderla, scoperta se la vuole vendere, scartarla per racimolare monete.

-Passo la mia mano al giocatore seguente, il quale decide o di scegliere una carta da quelle che si ritrova in mano o scartarne una e acquistare una carta davanti a un giocatore. (Il fatto di dover scartare una carta che magari farebbe comodo a un avversario è un bel elemento tattico, quindi devo decidere se le carte che si scelgono dalla mano corrente vadano coperte o scoperte).
(Le carte scartate magari potrebbero formare una pila ugualmente accessibile)

Condizione di fine partita
I giocatori fanno punti in base agli oggetti prodotti sommando le monete a disposizione.
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 2937
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #5 on: 18 May, 2017, 10.36 »


A me Jewels, tematicamente parlando

Vabbè, il draft è il draft, ci sono decine di titoli che sfruttano questa meccanica!

Ma infatti il draft con Jewels non c'entra niente ^__^;
In Jewels vai in giro a cercare pezzi per costruire gioielli da vendere ad acquirenti (e sia i pezzi sia gli acquirenti sono carte). Solo che non c'è un draft e c'è un tabellone.
« Last Edit: 18 May, 2017, 10.41 by CMT »
Logged
Cérto

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #6 on: 18 May, 2017, 10.45 »


A me Jewels, tematicamente parlando

Vabbè, il draft è il draft, ci sono decine di titoli che sfruttano questa meccanica!

Ma infatti il draft con Jewels non c'entra niente ^__^;
In Jewels vai in giro a cercare pezzi per costruire gioielli da vendere ad acquirenti (e sia i pezzi sia gli acquirenti sono carte). Solo che non c'è un draft e c'è un tabellone.

Scusami, non avevo letto che lo associavi per ambientazione!
Logged

LorenZo-M

  • Utente registrato
  • Posts: 20
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #7 on: 20 May, 2017, 13.47 »


Quote
Mi ricorda Sushi-Go...

Vabbè, il draft è il draft, ci sono decine di titoli che sfruttano questa meccanica!


a parte il draft quello che mi fa pensare a Sushi-go è la collezione di carte.
Lo sviluppi in maniera diversa, ma il concetto è uguale: set collection + hand management e card drafting
Non era una critica... è solo che mi ricorda quel gioco lì... può esserti di spunto...
« Last Edit: 20 May, 2017, 13.49 by LorenZo-M »
Logged

yota

  • Utente registrato
  • Posts: 65
    • Autoproduttore
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #8 on: 22 May, 2017, 10.11 »

Se la vendita venisse fatta ad asta al ribasso all'acquirente ?

Chi vende scarta le carte che compongono l'oggetto e incassa.
Gli altri continuano ad avere quegli oggetti per le aste successive....o possono vendere i singoli pezzi ma a prezzo inferiore.

Farei un numero di turni non precisato, in modo che non sai in quale turno termina il gioco, ma sai la condizione di vincita che e' quella di avere il maggior numero di monete a fine partita.
Logged

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #9 on: 22 May, 2017, 18.16 »


Quote
Mi ricorda Sushi-Go...

Vabbè, il draft è il draft, ci sono decine di titoli che sfruttano questa meccanica!


Mah, non credo sia troppo simile, considerando che stiamo parlando di draft.
Il sistema punteggio è diverso, la programmazione delle carte è diversa, c'è una fase compravendita...

a parte il draft quello che mi fa pensare a Sushi-go è la collezione di carte.
Lo sviluppi in maniera diversa, ma il concetto è uguale: set collection + hand management e card drafting
Non era una critica... è solo che mi ricorda quel gioco lì... può esserti di spunto...
Logged

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #10 on: 22 May, 2017, 18.23 »

Se la vendita venisse fatta ad asta al ribasso all'acquirente ?

Chi vende scarta le carte che compongono l'oggetto e incassa.
Gli altri continuano ad avere quegli oggetti per le aste successive....o possono vendere i singoli pezzi ma a prezzo inferiore.

Farei un numero di turni non precisato, in modo che non sai in quale turno termina il gioco, ma sai la condizione di vincita che e' quella di avere il maggior numero di monete a fine partita.

Aspetta, non ho capito...
Una volta composto l'oggetto ok, ottengo i punti (o le monete se le due cose equivalgono) e scarto le carte con cui ho costruito l'oggetto.
Queste carte restano a disposizione degli altri giocatori o le rimetti nel mazzo?

Per differenziare il gioco da altri draft si potrebbe sostituirlo con un'asta:
-a centro tavolo ci sono tre banchi
-i giocatori ricevono tot carte a inizio turno e decidono in quale banco piazzarli
-finito il giro parte l'asta per aggiudicarsi le carte presenti nei vari banchi.
-oltre alle carte che ovviamente ingolferanno la mano potranno essercene di "malus" per rendere più profondo il gioco!
Logged

yota

  • Utente registrato
  • Posts: 65
    • Autoproduttore
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #11 on: 24 May, 2017, 13.45 »

io avevo pensato a una soluzione del genere.
Immagina che un acquirente passa in un "mercato" e ha soltanto x monete da poter spendere....ok? (rappresentato da una carta e da un valore accanto)

tutti i giocatori durante il draft compongono la loro mano e tentano di costruire un oggetto....che proveranno a vendere all'acquirente.
Ma cosa comprera' l'acquirente ???
Ecco, fai finta che l'acquirente puo' comprare un solo oggetto e comprera' quello che costa di meno, quindi i giocatori faranno una loro asta al ribasso per poter vendere....ma al ribasso fino al momento in cui logicamente gli conviene vendere.
Chi si aggiudica l'asta (e quindi la cessione) scarta le carte oggetto che compongono l'oggetto venduto e incassano quanto devono.
tutti gli altri si tengono le loro carte....
E riparte il draft delle carte a rimpinguare la mano dei giocatori.

Considerando che le carte rimaste in mano alla fine della partita verranno "pagate" sottraendo oro (o punti) dal proprio totale e considerando che non sai quanti acquirenti ci saranno (ossia quanti turni di gioco ci saranno) ogni giocatore dovra' stabilire quanto e' conveniente vendere il proprio oggetto e quanto rimandare alla successiva asta al ribasso le proprie vendite.

Ora rimarrebbe da definire il draft per alimentare le carte in mano.

In linea generale conviene scendere e provare a vendere, ma poi se ti ritrovi con 4 carte non combinabili tra loro potresti non poter partecipare alla successiva asta e i tuoi avversari potrebbero avere un guadagno maggiore......etc...
C'e' molta strategia sotto...

Ce ne sarebbe ancora di piu' se anche il draft per popolare la propria mano fosse fatto tramite asta.....
E ancora di piu' se le carte di ogni giocatore fossero visibili ai propri avversari...a quel punto magari compri dei componenti pur di non farli comprare a un avversario perche' sai che con quel pezzo lui completa un oggetto...

Non so se mi sono spiegato bene....
Logged

Matt

  • Utente registrato
  • Posts: 1695
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #12 on: 24 May, 2017, 16.38 »

In linea di massima non mi dispiace.
L'asta al ribasso, per quanto sia in tema però mi sembra un po' restrittiva...
Cioè, mi piaceva l'idea di acquirenti che avessero dei requisiti da soddisfare e i giocatori che programmavano il draft anche in base a ciò.

Vediamo se riusciamo a implementare questa cosa nell'idea che hai spiegato.
Per esempio ad ogni giro di draft l'acquirente potrebbe cambiare e ognuno di essi darebbe punti addizionali non soltanto a chi vince l'asta ma anche a chi soddisfa i requisiti...

Insomma, qualcosa che dia varietà!
Logged

yota

  • Utente registrato
  • Posts: 65
    • Autoproduttore
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #13 on: 24 May, 2017, 16.52 »

beh, potresti fare che ogni acquirente ha dei "gusti" particolari, e oltre a corrispondere la somma stabilita dall'asta al ribasso, paghera' un tot in piu' se l'oggetto venduto (dopo l'aggiudicazione dell'asta) ha come parti che lo formano qualcosa in particolare.


Tipo: acquirente A, predilige le armi e in particolar modo le lame e in seconda battuta le gemme e paghera' 20 di oro in piu' se l'oggetto che gli vendi e' una lama e 10 di piu' se ci metti anche delle gemme preziose.

se gli vendi una spada (composta da carta lama, carta punta, carla elsa) la baghera' 20 in piu'....se la componi anche con una gemma la paghera' ulteriori 10 in piu'.


Logged

yota

  • Utente registrato
  • Posts: 65
    • Autoproduttore
    • View Profile
Re: Goldsmith&Blacksmith
« Reply #14 on: 24 May, 2017, 16.58 »



Vediamo se riusciamo a implementare questa cosa nell'idea che hai spiegato.
Per esempio ad ogni giro di draft l'acquirente potrebbe cambiare e ognuno di essi darebbe punti addizionali non soltanto a chi vince l'asta ma anche a chi soddisfa i requisiti...

Insomma, qualcosa che dia varietà!

Pero' in questo modo dando punti anche agli altri cioe' a chi soddisfa i requisiti rendi il gioco poco "reale"....cioe' chi e' che va al mercato ....compra un oggetto.... pero' rimane affascinato da quel che vendono gli altri e decide di regalare dei soldi ad altre bancarelle...????

un'altra mezza idea potrebbe essere che ogni X turni passano 2 acquirenti invece di 1.
Oppure che l'acquirente compra 2 oggetti e non uno.
Con 2 oggetti venduti, magari il secondo non e' il meno costoso propostogli, ma quello meno costoso tra quelli che soddisfano piu' requisiti !!!

quindi il primo oggetto si vende in base al prezzo minore.
Il secondo in base al contenuto e a parita' di pezzi che soddisfano i requisiti il meno costoso.
Logged
Pages: [1] 2