//

Author Topic: Il genio del male.  (Read 271 times)

Oedhen

  • Utente registrato
  • Posts: 41
    • Esordiente
    • View Profile
Il genio del male.
« on: 27 August, 2017, 22.36 »

E' un gioco a cui ho pensato solo stasera.
Fase bozza.
Giocatori: da 2 a 6?

Lo scopo del gioco è distruggere il mondo. Ci sono vari modi per farlo (es: guerra nucleare, virus mortali, patto con gli alieni o che so io, ma chiamiamoli al momento semplicemente A,B,C,D,E)
Per distruggere il mondo devi riuscire a collezionare nel tuo mazzo un numero di carte di un tipo in base al tipo di minaccia. Es. per A necessita di sole 5 carte di tipo A, B 6, C7, D8 E10. Riuscire a distruggere il mondo con D in questo caso darebbe più punti che non riuscire a farlo con A, perchè è più difficile.
Una volta che il mondo è distrutto, termina una manche.
E' possibile che più giocatori riescano a distruggere il mondo contemporaneamente, in tal caso ognuno si becca i punti relativi alla sua minaccia.
Al termine delle 3 manches chi ha più punti vince.

Struttura del gioco è diviso in 3 fasi:

Fase 1. La fase 1 è a turni. A partire dal primo giocatore, ognuno può scegliere di avvalersi di uno tra i tanti antieroi presenti sul tavolo, ponendo il proprio segnalino sulla carta. Quasi tutti gli antieroi sono esclusivi e possono essere scelti da un solo giocatore.
Si prende il talloncino dell'antieroe, che da dei piccoli poteri utili.
(es. pesca una carta in più, prendi una carta coperta e mettila nel tuo mazzo senza guardarla, ecc. ecc.)

FAse 2. La fase 2 avviene in contemporanea. Tutti decidono SE e quale carta vogliono mettere nel proprio mazzo. Una volta che tutti hanno deciso, la devono mostrare agli altri giocatori prima di riporla. A meno che un antieroe specifico non ti permetta di farlo, non si può guardare il proprio mazzo per verificare quante carte di un determinato tipo ci siano. Questo è dovuto anche dal fatto che esistono poteri che ti fanno mettere delle carte all'interno del mazzo, MA! al buio.

Fase 3: Contemporanea. Chiunque può dichiarare la distruzione del mondo, ed il modo in cui lo ha fatto. Chi ha completato la missione con successo, guadagnando il bonus relativo e finisce una delle manches di gioco. Altrimenti, vieni arrestato per la durata della restante manche, perdendo 1 punto fama.

Fase 4: contemporanea. Ognuno pesca una carta. MA!!!! I talloncini degli antieroi rimangono ai giocatori che li hanno scelti.
Ovvero, nel prossimo round, se nessun giocatore in fase 1 sceglie di avvalersi del servizio dell'antieroe in questione che ho scelto nel turno precedente, quello continuerà a lavorare per me e a darmi i suoi bonus.

I dubbi principali su cui vorrei lavorare sono su: Numero di carte A,B,C,D, numero di carte necessarie e punti relativi da assegnare.
Ovvero, immagino che il numero di carte di abcd sia uguale tra loro, 20 per ogni tipologia. A necessita di 5 carte, B 6, C7, D8 E10
I punteggi dovrebbero essere A: 5 punti, B 7, C 10, D 14,  E20.
Come faccio a valutare una statistica adeguata? Quali altri giochi posso provare per ispirarmi?
Logged

MaruXV

  • Utente registrato
  • Posts: 95
    • Autoproduttore
    • View Profile
Re: Il genio del male.
« Reply #1 on: 28 August, 2017, 9.55 »

l'idea del gioco è carina

per quanto riguarda la statistica puoi

1. metterti a provare finchè non trovi un bilanciamento che ti piace
2. vedi sopra^_^
Logged
十人十色

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 2933
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Il genio del male.
« Reply #2 on: 28 August, 2017, 10.27 »

Non mi sono chiare alcune cose.
fase 2: scelgo la carta... tra cosa? Ci sono carte scoperte sul tavolo? Ho delle carte in mano? Nel primo caso, che succede se vogliamo la stessa carta in due?
fase 3: ma se non posso guardare il mio mazzo come faccio a sapere se ho la combinazione che mi serve, vado a cu... ehm... fortuna? :-?

Angolo del pignolo: un antieroe è qualcuno che fa del bene per fini non eroici o perché costretto dalle circostanze, non uno che cerca di distruggere il mondo ^__^;
Logged
Cérto

Oedhen

  • Utente registrato
  • Posts: 41
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Il genio del male.
« Reply #3 on: 28 August, 2017, 23.12 »

Non mi sono chiare alcune cose.
fase 2: scelgo la carta... tra cosa? Ci sono carte scoperte sul tavolo? Ho delle carte in mano? Nel primo caso, che succede se vogliamo la stessa carta in due?
fase 3: ma se non posso guardare il mio mazzo come faccio a sapere se ho la combinazione che mi serve, vado a cu... ehm... fortuna? :-?

Angolo del pignolo: un antieroe è qualcuno che fa del bene per fini non eroici o perché costretto dalle circostanze, non uno che cerca di distruggere il mondo ^__^;

Si effettivamente non ho espresso bene alcune cose.

FAse 2: scegli la carta tra quelle che hai in mano, ovvero quelle degli "ingredienti" ABCD.
Le (poche) carte sul tavolo rappresentano soltanto i poteri che puoi utilizzare da quel turno in poi, ma quello avviene in fase 1 ed è a turno (un po' come Citadels senza i ruoli nascosti).

Fase 3: non puoi guardare il mazzo, però salvo poche eccezioni, sei l'unico che ci mette carte dentro. (ognuno ha il proprio mazzo, se non si era capito) Quindi un po' va a memoria (so di aver messo 4 carte A + una messa a caso per effetto dell'eroe xyz)
La segretezza permette nel corso del gioco cose del tipo ("scambia una carta tra due mazzi" o "scarta una carta coperta da un mazzo senza sceglierla).

Non sono appassionato di supereroi lo devo ammettere. In ogni caso non credo la parola "antieroe" sarebbe stata contemplata ad un livello di sviluppo più avanzato
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 2933
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Il genio del male.
« Reply #4 on: 29 August, 2017, 9.13 »

Non sono appassionato di supereroi lo devo ammettere. In ogni caso non credo la parola "antieroe" sarebbe stata contemplata ad un livello di sviluppo più avanzato

Io sono appassionato di supereroi ma in realtà le due cose non sono imparentate, l'antieroe è una figura letteraria che (con questa terminologia) risale al 1700 o giù di lì :-)
Logged
Cérto

brixia

  • Utente registrato
  • Posts: 97
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Il genio del male.
« Reply #5 on: 02 September, 2017, 21.19 »

Non sono appassionato di supereroi lo devo ammettere. In ogni caso non credo la parola "antieroe" sarebbe stata contemplata ad un livello di sviluppo più avanzato

Io sono appassionato di supereroi ma in realtà le due cose non sono imparentate, l'antieroe è una figura letteraria che (con questa terminologia) risale al 1700 o giù di lì :-)

Volendo vedere già Omero presenta l'antieroe nell'Iliade, Tersite (possiamo considerarlo l'antieroe per eccellenza antico), senza parlare delle commedie successive, come il soldato fanfarone, di Plauto.
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 2933
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Il genio del male.
« Reply #6 on: 04 September, 2017, 10.13 »

Volendo vedere già Omero presenta l'antieroe nell'Iliade, Tersite (possiamo considerarlo l'antieroe per eccellenza antico), senza parlare delle commedie successive, come il soldato fanfarone, di Plauto.

Verissimo, non per niente precisavo "con questa terminologia" :-) Prima non aveva una definizione.
Logged
Cérto