//

Author Topic: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?  (Read 499 times)

giak81

  • Utente registrato
  • Posts: 228
    • Esordiente
    • View Profile
Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« on: 10 March, 2018, 23.05 »

Come fate voi normalmente quando iniziate la creazione dell'idea, inserite tutto quello che vi Ŕ venuto in mente e via via togliete quello che vi sembra fuori contesto oppure partite con il minimo indispensabile e aggiungete via via che lo provate?
Logged
Siate scrittori della vostra vita, non semplici lettori

mrpako

  • Utente registrato
  • Posts: 1204
    • Autore edito
    • View Profile
Re: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« Reply #1 on: 11 March, 2018, 10.04 »

La risposta giusta Ŕ sempre "dipende".  Io di solito provo a scrivere almeno il flusso del turno, e mi rendo conto cosa ci sta dentro e cosa invece Ŕ una forzatura.  Poi di lý  faccio i primi test e decid ocosa tenere e cosa cambiare
Logged
==  Non Sono cattivo, Ŕ che ogni tanto la realtÓ oggettiva sa essere davvero crudele.  ==

==  La macchina del capo ha un buco nella gomma. Hai bisogno di 3 segnalini Mc-Gyver e un token Cewingum per ripararla. ==

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3369
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« Reply #2 on: 11 March, 2018, 11.24 »

In genere a me manca qualche pezzo per cui di solito devo integrare
Logged
CÚrto

Alvar

  • Utente registrato
  • Posts: 438
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« Reply #3 on: 12 March, 2018, 9.39 »

Normalmente parto da una ambientazione, definisco chi sono i giocatori in quella ambientazione e quale sarÓ il loro scopo.

Quindi comincio ad immaginare come potrebbero "muoversi" e cosa dovrebbero fare per raggiungere lo scopo e man mano che scrivo mi vengono in mente le cose (meccaniche, componenti, come potrei sviluppare la mappa, le plance o le carte, ecc... ecc...)

Terminata questa fase, lascio "riposare" il tutto per 24 ore (come una ricetta in cucina?!?) poi rileggo e comincio a mettere in ordine quello che avevo scritto in precedenza cercando di dargli una forma leggibile e sensata (in questa fase non c'Ŕ ancora un regolamento) e inizio a realizzare un primo prototipo da mettere sul tavolo.

Nella fase di rilettura mi capita di buttare parecchie cose che avevo scritto nella prima stesura perchŔ totalmente incompatibili tra loro.

Logged
"Ignoranti quem portum petat nullus suus ventus est."
(Nessun vento Ŕ favorevole per il marinaio che non sa a quale porto vuol approdare)
Seneca

tinen23

  • Utente registrato
  • Posts: 587
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« Reply #4 on: 12 March, 2018, 11.24 »

Quando creo qualcosa preferisco abbondare all'inizio inserendo quello che mi viene in mente (con un minimo di sensatezza ovviamente), e poi inizio a limare tenenedo quel che Ŕ veramente utile.
All'occorrenza aggiungo poi qualcosa.
Continuo con questo togli, togli, metti, fin quando mi ritengo abbastanza soddisfatto.
Solo a quel punto incomincio il playtest e vedo se smontare tutto o se posso procedere :)
Logged
Play is the way to forget the rain.

Bubulce

  • Utente registrato
  • Posts: 100
  • Villano
    • Esordiente
    • View Profile
    • Podere Gaipa
Re: Ci infilo tutto oppure parto tranquillo?
« Reply #5 on: 12 March, 2018, 12.45 »

Di solito parto da un concetto cardine semplice ma importante, che sia una meccanica, un obiettivo, il tratto di un'ambientazione, un oggetto o che altro. A quel punto comincio ad aggiungere altri sistemi secondari che mi sembrano adatti. Via via aggiungo cose per unire le parti e tolgo quelle che si rivelano ridondanti.

Quando sento che non c'Ŕ pi¨ bisogno di aggiungere o togliere nulla per far funzionare le cose come dovrebbero, presento la cosa agli altri.
Logged
Subduo - prototipo
the Map Maker - prototipo
My Little Castle - giochino scemo
Puzzle in the Sky -  idea