//

Author Topic: Quanto può funzionare un'ambientazione reale, soprattutto se locale?  (Read 503 times)

Haltar Dhrim

  • Utente registrato
  • Posts: 4
    • Esordiente
    • View Profile

Ciao a tutti,
spiego meglio la mia domanda.
Sto cercando di creare un gioco gestionale, dove ogni giocatore è a capo di un'associazione che organizza eventi.
L'obiettivo è quindi raccogliere il materiale necessario per l'evento, attirare il pubblico e accumulare soldi e fama.
Essendo veronese, ho pensato di ambientare questo gioco sul Lago di Garda, dove d'estate ovviamente accorrono i turisti.
A parte i tedeschi però, che probabilmente apprezzerebbero l'ambientazione, non so quanto possa piacere al resto del pubblico.

Forse mi conviene "spersonalizzare" il tutto, e inventarmi un luogo di fantasia, oppure uno più famoso? Cosa ne pensate?
Grazie a tutti in anticipo!
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3398
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio

Penso che sia un problema relativo, perché se il gioco funziona funzionerà con qualunque ambientazione equivalente, e se funziona e un editore è interessato hai buone probabilità che l'ambientazione te la cambi, perciò lavora con quella che ti torna più comoda
Logged
Cérto

Khoril

  • Amministratore
  • *
  • Posts: 2655
  • Maestro dei materiali
    • Autore edito
    • View Profile
    • River Forge Project

fallo con l'ambientazione che più ti aggrada, ma senza eccessivi rimandi... a meno che tu non stia facendo un american interamente legato al setting.

poi all'editore fai una lista di ambientazioni plausibili... io ne fornisco ogni volta anche una dozzina.

Folkwine

  • Utente registrato
  • Posts: 398
  • Presidente Dadodadodici
    • Autore edito
    • View Profile
    • Dadodadodici

In linea generale, se conosci a fondo un argomento, e per a fondo, intendo che ci hai fatto studi o è il tuo campo di lavoro, e/o ci tieni in modo davvero particolare a creare un gioco su una determinata ambientazione, allora è un conto.
Altrimenti se l'idea tua parte più dalla meccanica o dal "feeling" generale dei giocatori, lavora più su quelli e lascia che l'ambientazione sia "di contorno" e, sopratutto, fai in modo tale che non limiti troppo certe scelte a discapito delle meccaniche.
Come già detto da altri, molti editori preferiscono poter cambiare l'ambientazione, se possibile, per adattarsi al mercato e/o al loro catalogo.

Andando nello specifico della tua idea, farlo localizzato sul Lago di Garda potrebbe avere un senso se il target sono i turisti stessi e se la cosa viene proposta a qualche amministrazione locale che intenda supportare il progetto con lo scopo di valorizzare il territorio. A livello nazionale o persino internazionale dubito onestamente che possa interessare a qualche editore, ok che effettivamente è una meta turistica abbastanza conosciuta (io sono bresciano e lo so bene) ma non al punto tale, secondo me, da renderlo così interessante.
Logged
Presidente associazione ludica DADODADODICI di Orzinuovi (BS)
www.dadodadodici.it