//

Author Topic: Coo-King  (Read 226 times)

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3359
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Coo-King
« on: 07 September, 2018, 14.39 »

Potrebbe essere l'ennesimo gioco di cucina o l'ennesimo gioco di preparazione di pozioni (ammetto che il secondo faciliterebbe un po' l'ambientazione, ma le regole non cambiano).

X gettoni ingrediente
Sul tavolo vengono disposte X carte raccolta: una al centro, vuota, è la carta “attiva” e determina come si possono raccogliere gli ingredienti, le altre hanno ognuna 3 ingredienti messi sopra a caso da un sacchetto che li contiene tutti.
Un esempio di carta raccolta può essere “tre ingredienti qualunque”, “un ingrediente di tipo X e uno a scelta”, “due ingredienti da due carte diverse”, ecc.
Ogni giocatore parte con un calderone. C’è un ricettario consultabile da tutti che elenca le possibili combinazioni di ingredienti.
A turno, ogni giocatore preleva degli ingredienti dal centro in base alla regola attiva e li dispone nel suo calderone (o calderoni) e/o nel cesto comune degli scarti. Se completa una combinazione in un calderone, guadagna i relativi punti (o quello che saranno) e rimette gli ingredienti nel sacchetto. Ogni ingrediente estraneo in una combinazione detrae punti. Ci sono anche combinazioni negative che sarebbe meglio evitare, ma potrebbe rivelarsi necessario farle per ostacolare il gioco avversario.
Il giocatore può anche prelevare in qualunque momento, nel suo turno, un ingrediente dagli scarti, in aggiunta alla normale raccolta.
Se una carta raccolta non ha più ingredienti sopra, diventa la nuova carta attiva, rimpiazzando la precedente, e viene sostituita da una nuova carta presa dal mazzo, su cui si andranno a disporre nuovi ingredienti.
I giocatori possono spendere i punti guadagnati per comprare ulteriori calderoni e quindi aumentare la propria flessibilità nel raccogliere ingredienti.
Logged
Cérto

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3359
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Coo-King
« Reply #1 on: 10 September, 2018, 11.56 »

Un consiglio.
Al momento sto pensando di basarmi su combinazioni generiche piuttosto che tenere conto dei singoli elementi (anche se mi crea problemi a livello di ambientazione, ma ci penserò poi), vale a dire cose del tipo: "due uguali", "tre uguali", "tre diversi" ecc, con un massimo di 5 elementi per combinazione e quindi un totale di 8 combinazioni diverse (qualcuna in più volendo, ma diciamo un massimo di 15 a esagerare).
Il vantaggio sarebbe una maggiore facilità di consultare le combinazioni possibilie e verificarle. Ci perde un tantino, come dicevo, la logica dell'ambientazione (perché mettere insieme 3 uova mi dia punti resterebbe un bel mistero) e probabilmente dovrei cambiarla di conseguenza, e chiaramente si ridurrebbe la varietà delle combinazioni possibili (ma questo è un problema relativo).
Pensavo anche di eliminare le combinazioni negative e mettere invece alcuni elementi "marci", che non si possono scartare se si prendono e che ti rovinano qualunque combinazione in cui li inserisci, rendendola negativa (sarebbero versioni marce di elementi normali per cui si combinerebbero normalmente per capire se una combinazione è stata realizzata o meno)
Logged
Cérto

tinen23

  • Utente registrato
  • Posts: 587
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Coo-King
« Reply #2 on: 10 September, 2018, 16.52 »

in generale le meccaniche sono interessanti.
Sono perplesso sugli Ingredienti/combinazioni negative. In quali casi dovrebbe convenire prenderle per ostacolare gli avversari?
Normalmente i giocatori sono più spinti a badare al proprio giardino piuttosto che ostacolare la creazione di quello avversario, soprattutto se il target è giovane o casual (come penso sia il target della tua idea).

Perché dovrei chiudere una combinazione con un ingrediente estraneo? Io giocatore se pesco un ingrediente che non mi serve, lo scarto, non lo butto nel calderone per avere punti negativi. Salvo che ci sia un countdown di calderoni o ingredienti per la quale mi serve dire "vabbè meglio 3 punti con un ingrediente sbagliato piuttosto che 0 perché poi non posso finire il calderone"

il discorso non cambia molto con gli elementi marci penso! sono sempre carte che scarterei a caso, e che mi storcerebbe un po' il naso se fossi "costretto" (da chi, perché) a usarli per la mia ricetta.
Logged
Play is the way to forget the rain.

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3359
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Coo-King
« Reply #3 on: 10 September, 2018, 17.17 »

in generale le meccaniche sono interessanti.
Sono perplesso sugli Ingredienti/combinazioni negative. In quali casi dovrebbe convenire prenderle per ostacolare gli avversari?

La logica sarebbe stata "perché se lascio questo ingrediente a Bargiulio lui fa 12 punti, se me lo prendo io ne perdo uno, ma meglio che farne fare 12 a lui". Comunque è accademico perché ho deciso di toglierle, vedi post precedente :)

Normalmente i giocatori sono più spinti a badare al proprio giardino piuttosto che ostacolare la creazione di quello avversario, soprattutto se il target è giovane o casual (come penso sia il target della tua idea).

Appunto per quello volevo spingere su una maggiore interazione indiretta. Per evitare che ognuno si facesse i fatti suoi senza badare agli altri.

Perché dovrei chiudere una combinazione con un ingrediente estraneo? Io giocatore se pesco un ingrediente che non mi serve, lo scarto, non lo butto nel calderone per avere punti negativi.

Possono esserci vari motivi.
Il primo può essere che originariamente puntavi a una data combinazione, ma poi per come si è evoluta la situazione non puoi più farla, ma puoi farne un'altra, a questo punto però hai GIÀ un ingrediente estraneo nel calderone (serviva per la prima che ora non fai più) e non puoi toglierlo.
Secondo caso, sei costretto a prendere 2 ingredienti, uno ti chiude la combinazione e l'altro lo dovresti scartare, ma, torniamo al punto di sopra, se lo scarti se lo prende Giangrazia e chiude una combinazione da 12 punti, perciò preferisci perdere un punto tu buttandolo dentro che regalarne 12 a lei scartandolo.

Salvo che ci sia un countdown di calderoni o ingredienti per la quale mi serve dire "vabbè meglio 3 punti con un ingrediente sbagliato piuttosto che 0 perché poi non posso finire il calderone"

In un certo senso sì, devo pur mettere una condizione di fine partita, non si può andare avanti a oltranza ^__^;

il discorso non cambia molto con gli elementi marci penso! sono sempre carte che scarterei a caso, e che mi storcerebbe un po' il naso se fossi "costretto" (da chi, perché) a usarli per la mia ricetta.

No, quelli semplicemente non li puoi scartare, e puoi ritrovarti costretto a prenderli. Ad esempio, se la regola di raccolta è "prendi 3 elementi uguali", ma di quelli che ti servono ce ne sono solo 2 buoni e 1 marcio, o cambi elemento (ma se quello ti serve ti serve) o ti prendi anche quello marcio (perché non puoi prenderne solo due se ce ne sono 3 e la regola è 3).
È chiaro che devi giostrartelo bene perché faccia meno danni possibile, tipo gettarlo in un secondo calderone e appaiarlo in una combinazione da 2, che al massimo sarà 1 punto in meno.
« Last Edit: 10 September, 2018, 17.20 by CMT »
Logged
Cérto