//
Pages: [1] 2

Author Topic: Gioco di carte astratto  (Read 384 times)

Oberon76h

  • Utente registrato
  • Posts: 54
    • Esordiente
    • View Profile
Gioco di carte astratto
« on: 12 September, 2018, 17.21 »

In allegato le istruzioni del gioco, cosi scritte di mio pugno, con tutta l'inesperienza del caso. Sono comprensive di titolo, icone e quant'altro necessario ad istruire un estraneo al gioco alla prima partita. Ovviamente tutto provvisorio e soggetto a cambiamenti a seconda delle necessità e dei test che continuiamo a fare. Una breve descrizione generale:

"Nelle nostre intenzioni il gioco è nato come un party-game senza pretese basato essenzialmente su una componente di fortuna. Il suo scopo è, e rimane, divertire senza troppi pensieri. Ciò nonostante con l'andare dello sviluppo, ha mostrato una interessante componente strategica, legata all'uso di determinate carte nei momenti opportuni. A ciò si accompagna l'uso di alcune carte combinate assieme per ottenere ulteriori risultati che rendono la partita mai scontata."

Un altro aspetto interessante; è la possibilità di Integrare il gioco base (2 giocatori) con "moduli" di carte che espandono il numero di giocatori ad un numero indeterminato, che dipende in definitiva dal numero di carte del mazzo e quindi, dalla sua maneggiabilità. In linea teorica crediamo che il numero massimo di giocatori, si attesti su 6 forse 8. Attualmente stiamo lavorando sul mazzo da 6 giocatori. Vista la natura di party-game, il numero minimo dovrebbe essere 4 giocatori, con la possibilità di togliere dal mazzo alcune carte opportunamente identificate (il modulo da 4 giocatori) e giocare in 2.

Potete leggere le regole ed esporre le vostre considerazioni (grazie!). Inoltre abbiamo caricato un paio di video di gameplay su youtube per chi volesse visionarli.
« Last Edit: 19 September, 2018, 9.15 by Oberon76h »
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #1 on: 17 September, 2018, 11.41 »

L'ho letto due volte, e sinceramente ci ho capito molto poco, ci sono un mucchio di variabili e mi sfugge quali scelte abbia il giocatore a parte scoprire una carta e vedere che succede. Credo vada anche fuori dal Push Your Luck perché non ho trovato un meccanismo che permetta di andare avanti a proprio rischio o passare il turno.
Probabilmente chiarire/semplificare il regolamento sarebbe d'aiuto perché io in tutte le varie carte mi sono perso
Non ho capito una cosa: come fai a definirlo un party game se è per 2-4 giocatori? Un party game nasce per essere giocato da un numero elevato di persone, potenzialmente indefinito.
Logged
Cérto

mrpako

  • Utente registrato
  • Posts: 1192
    • Autore edito
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #2 on: 17 September, 2018, 12.19 »

Concordo con CMT, giuro non ci ho capito molto.

primo consiglio : Prima spiega il gioco ... poi spiega le carte che ti servono per giocare.  e' come se ti dico, il maggiordomo vale 5 punti pagoda, ma tu non sai nemmeno cosa sia una pagoda nel gioco.

Consiglio 2: ok l'elemento fortuna , ma non può essere solo fortuna per essere un Gioco da tavolo devono esserci, se pur poche, delle scelte significative. insomma puoi fare oggettivamente di meglio e lo sai ( altrimenti non avresti scritto "senza pretese" )

consiglio 3:  Pretendi .  Se vuoi inventare giochi, la prima cosa è avere rispetto del tempo che investirà nel gioco chi desidererà di giocarci. tu vuoi guidare una macchina senza pretese oppure ti aspetti che anche l'auto più modesta come minimo funzioni bene ? Lo mangeresti un tiramisù senza uno o due ingredienti ?
Quindi per il tuo bene e quello dei tuoi giocatori, sforzati di creare qualcosa che abbia almeno poche pretese :D

buon divertimento
Logged
==  Non Sono cattivo, è che ogni tanto la realtà oggettiva sa essere davvero crudele.  ==

==  La macchina del capo ha un buco nella gomma. Hai bisogno di 3 segnalini Mc-Gyver e un token Cewingum per ripararla. ==

Oberon76h

  • Utente registrato
  • Posts: 54
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #3 on: 17 September, 2018, 17.10 »

Calma...giù le pistole! sono innocente! No seriamente....tirate il fiato :)

- Può piacere o meno, ma  il giocatore ha poche scelte se non quella di gestire gli eventi tramite le carte "holds" che danno una limitata possibilità  di influenzare il corso del gioco stesso. Chiaramente vanno giocate al momento giusto e, prima ancora, bisogna possederle.

- il rischio sta nel fatto che proseguendo, si incappa prima o poi nella carta "fail" che, se accumulata in numero maggiore degli altri, determina la perdita del match. Non esiste passaggio di turno, è il gioco stesso a dirti quando ed a chi passare il mazzo.

- Lo abbiamo definito party-game nel senso che il tipico gioco che si fa in compagnia per farsi due risate e al momento è stato testato da 2 a 4 persone. L'idea è di portarlo ad un massimo di 8 (poi le dimensioni del mazzo lo rendono impossibile da maneggiare). Se ho cannato definizione, chiedo venia T_T

- Il gioco l'ho spiegato nel capitolo "IL GIOCO" e "FINE DELLA PARTITA". A parte girare le carte non c'è molto da fare, ma effettivamente forse dovrei includere la descrizione ed immagini delle fasi più importanti della partita.

- Guarda il discorso delle pretese mi sembra un po da maestro jedi sinceramente. Grazie per l'incoraggiamento, ma nessuno di noi ha pretese su nulla. Ma questo non vuol neanche dire che odiamo i (nostri??) giocatori(??). E' solo un iniziativa nata da un eccesso di alcool.....+ per divertimento e curiosità che altro. Se mai volessimo creare qualcosa di serio, stai sicuro che non avverrà prima di anni, cioè non prima di aver giocato chissà quali e quanti giochi ancora. Ciò non toglie che se qualcuno può essere interessato all'idea siamo ben orgogliosi di presentarla.

Per il resto la mia fiesta non ha pretese ma funziona ancora bene...e il tiramisù l'ho mangiato anche vegano e sono ancora vivo^^

Resto a disposizione per altri dubbi









 
« Last Edit: 17 September, 2018, 17.17 by Oberon76h »
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #4 on: 17 September, 2018, 19.04 »

- Può piacere o meno, ma  il giocatore ha poche scelte se non quella di gestire gli eventi tramite le carte "holds" che danno una limitata possibilità  di influenzare il corso del gioco stesso. Chiaramente vanno giocate al momento giusto e, prima ancora, bisogna possederle.

Cosa che limita molto la fruibilità del gioco, ma qui è questione di gradimento più che altro.

- il rischio sta nel fatto che proseguendo, si incappa prima o poi nella carta "fail" che, se accumulata in numero maggiore degli altri, determina la perdita del match. Non esiste passaggio di turno, è il gioco stesso a dirti quando ed a chi passare il mazzo.

Ma appunto è un rischio incontrollato, la becchi solo per sfiga. Insomma, perfino in Exploding Kittens (che fa schifo senza mezzi termini) non ti può capitare di esplodere alla prima carta che peschi perché hai sempre la possibilità di disinnescarne almeno una. Qui per assurdo potresti continuare e pescare X fails di fila solo perché così è capitato il mazzo, e non puoi smettere finché non ti capita una carta che ti permette di farlo (che poi non so quante siano).

- Lo abbiamo definito party-game nel senso che il tipico gioco che si fa in compagnia per farsi due risate e al momento è stato testato da 2 a 4 persone. L'idea è di portarlo ad un massimo di 8 (poi le dimensioni del mazzo lo rendono impossibile da maneggiare). Se ho cannato definizione, chiedo venia T_T

Il problema è che usi un termine "tecnico" perciò crei confusione, come se io andassi in un negozio e chiedessi un gioco di strategia e mi presentassero il gioco dell'oca ^__^;; Se dovessi presentarlo a un editore dicendo che è un party game, vedrebbe qualquadra che non cosa.

- Il gioco l'ho spiegato nel capitolo "IL GIOCO" e "FINE DELLA PARTITA". A parte girare le carte non c'è molto da fare, ma effettivamente forse dovrei includere la descrizione ed immagini delle fasi più importanti della partita.

Sì, ma io mi sono perso PRIMA di arrivarci, perché stavo cercando di ricordarmi tutte le singole carte e a che servivano e come si usavano (peraltro senza riuscirci).
Meglio, come diceva Pako, spiegare PRIMA il gioco, e poi gli effetti delle carte.

Sulle pretese non mi esprimo, nel mio "portfolio" ho un gioco che essenzialmente è "se ti va di culo ti togli davanti una carta che potrebbe farti perdere la partita", e comunque è giocabile, se è solo per passare il tempo.
Però... però ha due regole in croce e non devo ricordarmi cosa fanno 10 tipi di carte diverse perché ce ne sono solo due tipi (in realtà uno perché le altre sono bianche). Il tuo sulle due regole in croce ci siamo, ma poi devo davvero gestirmi una marea di effetti.
Logged
Cérto

Oberon76h

  • Utente registrato
  • Posts: 54
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #5 on: 17 September, 2018, 20.45 »

-No, non è possibile beccare 5 fails di fila xkè (ed a questo punto mi viene il dubbio di non averlo scritto..) il mazzo va mischiato secondo un metodo differente dal classico "alza metà mazzo e fallo entrare nell'altra metà" - Avevo pensato anch'io alla stessa evenienza. Comunque se posso permettermi.... 5 fails di fila su 104 carte....meglio se vai a letto subito (e con attenzione....)

- Altri suggerimenti oltre al generico card-game tipo astratto?

- le regole sono riportate sulle carte sotto all'icona (ogni carta ha il suo text specifico che spiega come/quando giocarla in 2 righe o meno). Per comprendere queste, bisogna prima conoscere le poche regole di base che ti permettono come agire di conseguenza (es. il fatto che icone di un determinato colore vanno scartate al determinato giro di mazzo).

Sinceramente non ci vedo nulla di cosi complesso....alla meccanica del gira-mazzo e ti va di sfiga (o no...) con la carta "fail" ci sono tutta una serie di carte fatte per influenzare (limitatamente) gli eventi. Accanto a queste le carte blu/verdi/viola/marroni sono concepite per essere scartate e (riducendo il n. di carte totale) aumentare la % che esca il fail e quindi la partita abbia una fine. E anche cattiva, letteralmente perchè più ne prendi...piu rischi di prenderle. Seppur non sono cosi rari i ribaltoni di sorte, grazie a fortuna e un, minimo di gestione della carte "hold" (le gialle per intenderci) soprattutto la carta "save" (la faccina smile)

Comunque è un gioco di fortuna ("senza pretese") serve a divertire e da qualche possibilità in più a chi usa meglio le carte, pur mantenendo comunque la fortuna di base. Più si è più ci si diverte, o almeno, nelle intenzioni, lo spirito dovrebbe essere quello.

Questione di gusti immagino, ma a me giochi del genere divertono. Puoi controllare parte degli eventi (o ci puoi provare..) ma alla fine la fortuna/sfiga dice sempre la sua. Forse è per questo che sono un pessimo scacchista -.-"

Sul gioco ho scritto due righe perchè pensavo fosse chiaro (a questo punto, chiaro un C...O). Del resto è facile capire se conosci il gioco.... Nulla, riscrivo il tutto provando ad avere un punto do vista più distaccato. La descrizione delle carte la metto nel glossario.

Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #6 on: 18 September, 2018, 8.40 »

-No, non è possibile beccare 5 fails di fila xkè (ed a questo punto mi viene il dubbio di non averlo scritto..) il mazzo va mischiato secondo un metodo differente dal classico "alza metà mazzo e fallo entrare nell'altra metà" - Avevo pensato anch'io alla stessa evenienza. Comunque se posso permettermi.... 5 fails di fila su 104 carte....meglio se vai a letto subito (e con attenzione....)

Stai parlando a qualcuno che è riuscito a guardare tutte le carte del suo mazzo di Magic tranne 6 e comunque non trovare una delle 4 che gli servivano per chiudere la partita... -___-

Sì, hai scritto che il mazzo va mischiato in modo particolare, anche se l'hai fatto a fine regolamento e non dove dici di mischiare il mazzo, ma in realtà anche quello non è molto chiaro (ci sono due affermazioni in contrasto tra loro, e poi non è chiaro cosa si debba fare delle pile una volta formate, riunirle e basta?)

- le regole sono riportate sulle carte sotto all'icona (ogni carta ha il suo text specifico che spiega come/quando giocarla in 2 righe o meno). Per comprendere queste, bisogna prima conoscere le poche regole di base che ti permettono come agire di conseguenza (es. il fatto che icone di un determinato colore vanno scartate al determinato giro di mazzo).

E ma appunto, per questo le regole di base andrebbero dette prima e chiaramente, e solo dopo si dovrebbe dettagliare le carte

Sinceramente non ci vedo nulla di cosi complesso...

Sì ma attenzione, io non ho mai detto che il gioco sia complesso, ho detto che non si capisce, che è molto diverso. Non a caso ti suggerivo di rivedere il modo in cui lo esponi nel regolamento. A te che conosci il gioco può essere chiarissimo, a me che devo capirlo da zero no
« Last Edit: 18 September, 2018, 9.10 by CMT »
Logged
Cérto

Oberon76h

  • Utente registrato
  • Posts: 54
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #7 on: 19 September, 2018, 9.18 »

Ho riscritto il regolamento, cercando di mantenere un punto di vista "estraneo". Ci sono ancora dei dettagli che do per scontati ma, ad un giocatore neofita, non lo sono. Ma non riesco a focalizzarli. Quando avete il tempo, dateci un occhio e fatemi sapere che cosa nn vi torna.
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #8 on: 19 September, 2018, 12.14 »

Ho riscritto il regolamento, cercando di mantenere un punto di vista "estraneo". Ci sono ancora dei dettagli che do per scontati ma, ad un giocatore neofita, non lo sono. Ma non riesco a focalizzarli. Quando avete il tempo, dateci un occhio e fatemi sapere che cosa nn vi torna.

Ma perché continui a spiegare le carte prima di spiegare come si gioca? ^__^;;
Logged
Cérto

Oberon76h

  • Utente registrato
  • Posts: 54
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #9 on: 19 September, 2018, 13.12 »

Qui c'è un problema di fondo......a mio avviso alcune carte fondamentali servono ad introdurre il meccanismo di gioco...mi vien difficile spiegare che se accumuli troppi "fail" perdi....senza prima spiegare cos'e un fail. Allo stesso modo la dinamica del passa-mazzo e del giro di mazzo, senza citare le relative carte. In pratica non riesco ad immaginare come spiegare il dover cedere il mazzo, senza citare la relativa carta. Da qui la necessità di introdurla come fondamentale
Logged

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #10 on: 20 September, 2018, 8.31 »

Qui c'è un problema di fondo......a mio avviso alcune carte fondamentali servono ad introdurre il meccanismo di gioco...mi vien difficile spiegare che se accumuli troppi "fail" perdi....senza prima spiegare cos'e un fail. Allo stesso modo la dinamica del passa-mazzo e del giro di mazzo, senza citare le relative carte. In pratica non riesco ad immaginare come spiegare il dover cedere il mazzo, senza citare la relativa carta. Da qui la necessità di introdurla come fondamentale

È perché tu a quanto pare confondi il game-flow col fine partita.
Le condizioni di fine partita puoi tranquillamente spiegarle DOPO aver spiegato le carte, per assurdo potrebbe anche essere l'ultima cosa che scrivi, ma il come si gioca devi spiegarlo prima, altrimenti le spiegazioni che dai sulle carte sono faticose da comprendere.
Sapendo già PRIMA che io pescherò e risolverò carte dal mazzo, nel momento in cui mi dici che questa carta si tiene, questa mi fa "danno", ecc, io sono già nello stato mentale di capire quando e come questa cosa possa verificarsi.

Non so se tu giochi a Magic ma pensa se io cercassi di spiegartelo partendo da dire cosa fanno le abilità standard. "Allora, se ha Cautela la creatura non si TAPpa quando attacca mentre se ha Volare può essere bloccata solo da creature con Volare o Raggiungere" e tu stai lì a guardarmi chiedendoti di che cavolo io stia parlando. Se PRIMA ti ho spiegato le basi e come funziona il combattimento e quindi sai già che significa che una creatura dovrebbe TAPparsi attaccando e che può essere bloccata, quelle frasi ti scivolano via come niente perché si aggiungono a cose che già conosci.

Ci sono carte che influenzano il game-flow? Sì, effettivamente ce ne sono due, allora CITALE nel game flow, e poi le spieghi.
Facendola spicciola: il giocatore continua a rivelare carte dalla cima del mazzo e applicarne gli effetti finché non rivela un Fail o un Passa-Mazzo, nel qual caso passerà il turno a un altro giocatore a seconda dei casi.
Fine, game-flow spiegato e chiaro, hai citato le carte e so già che me lo influenzeranno, dopo puoi allegramente dare i dettagli.

Nota a margine, io non capisco questa frase:
"Le carte [dello] stesso colore vanno disposte in pile separate o poste sopra carte di colore differente"
È una contraddizione in termini, per come la leggo io le posso mettere dove mi pare (o sopra una pila dello stesso colore o sopra una carta di colore diverso), ma non credo sia quello che intendevi dire (anche perché non avrebbe molto senso dirlo, a quel punto ^_^;; )
« Last Edit: 20 September, 2018, 8.36 by CMT »
Logged
Cérto

tinen23

  • Utente registrato
  • Posts: 571
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #11 on: 20 September, 2018, 9.24 »

Per mettere a posto il tuo regolamento ti consiglio di inserire il paragrafo "svolgimento del gioco", subito dopo la preparazione, fai proprio taglia-incolla.
Dopo lo svolgimento ti ritroverai l'elenco delle carte, che i giocatori a quel punto capiranno. Inoltre non ha alcun senso dire "la carta accessorio non fa parte del mazzo" perché nella preparazione hai già detto di metterla sul tavolo! va bene che non devi essere scontato, ma non credo che scrivi "metti questa carta sul tavolo" un giocatore la mette sul tavolo e dopo qualche secondo, soddisfatto di sé, la mette nel mazzo a caso XD
Infine lasci la fine del gioco.

Già così dovrebbe migliorare parecchio :)
Logged
Play is the way to forget the rain.

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #12 on: 20 September, 2018, 10.33 »

non credo che scrivi "metti questa carta sul tavolo" un giocatore la mette sul tavolo e dopo qualche secondo, soddisfatto di sé, la mette nel mazzo a caso XD

Mai dire mai :D
(in realtà concordo, a parte gli scherzi)
Logged
Cérto

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3273
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #13 on: 20 September, 2018, 10.54 »

Una cosa che ho notato ora: ma perché le carte passa mazzo hanno 4 possibili direzioni? Siamo in 4, per cui sinistra passerò a sinistra, destra a destra, alto di fronte... ma se è puntata in basso indica me, mi dovrei passare il mazzo da solo?
Logged
Cérto

tinen23

  • Utente registrato
  • Posts: 571
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Gioco di carte astratto
« Reply #14 on: 20 September, 2018, 10.58 »

magari la lanci da dove sei seduto dietro di te, potrebbe essere particolarmente divertente da vedere :D
Logged
Play is the way to forget the rain.
Pages: [1] 2