//

Author Topic: Pin-gui-no  (Read 178 times)

Giovanni Franceschelli

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
Pin-gui-no
« on: 25 November, 2018, 20.17 »

Ecco un mio gioco presentato al concorso di Lucca Comics, come facilmente intuibile dal titolo, e dato che ho fatto il regolamento con anche le immagini, posto direttamente quello ^^

Logged

Marco_Thokk_Jasconius

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
    • Maremma che giochi!
Re: Pin-gui-no
« Reply #1 on: 25 November, 2018, 21.30 »

Ciao!Anch'io ho partecipato al concorso e ricordo la tua presentazione, anche se non il tuo volto(c'ero durante la mattinata delle presentazioni dei giochi). Il tuo gioco pare divertente, l'unico dubbio che avrei è quello che venne espresso anche da chi condusse la discussione: forse l'abbinamento tra elementi di piazzamento ed elementi di destrezza può stonare, perché dà l'impressione che il gioco abbia due anime contemporaneamente, e non necessariamente anime che si sposano bene. Però andrebbe provato per giudicarlo!L'idea a me sembra carina e divertente. In pratica, come mio parere posso dirti che io ci giocherei, ma che forse ad alcuni giocatori potrebbe non piacere l'abbinamento tra l'elemento fortemente tattico del piazzamento del pin gui no e l'elemento del lancio della pedina. Per quanto riguarda la critica mossa all'epoca, sul fatto che il GUI sia più forte del PIN e del NO, io ti direi: dipende da quanto vuoi che l'elemento alea pesi all'interno del gioco. Effettivamente potrebbe essere qualcosa su cui lavorare :). Comunque l'idea di base a me piace, spero di esserti stato utile.

Giovanni Franceschelli

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Pin-gui-no
« Reply #2 on: 26 November, 2018, 13.37 »

Ehilà, intanto grazie per la risposta!
Mi fa piacere di aver lasciato un buon ricordo, comunque questo è ancora il regolamento originale del concorso, l'ho postato proprio per avere suggerimenti su come modificarlo :)

Per quanto riguarda le due anime del gioco, come facilmente intuibile, io lo consideravo un punto di forza e di innovazione, e, perchè no, anche un modo per "pescare" in entrambi i target.

Stessa cosa per quanto riguarda il "gui" più forte, mi piaceva addolcire il lato german con questa parte di casualità (a meno di power player è difficile non riuscire a piazzare una carta, e comunque qualora dovesse capitare spesso, difficilmente si formeranno tanti pin-gui-ni, e difficilmente si riusciranno a catturare dato l'ingombro di carte sul tavolo, quindi si potrebbe quasi dire che vince il gioco ^^ )
Logged

Marco_Thokk_Jasconius

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
    • Maremma che giochi!
Re: Pin-gui-no
« Reply #3 on: 26 November, 2018, 14.10 »

Sei di Firenze anche te?
Beh il gioco è tuo e secondo me è questione soprattutto di target. Sicuramente il lato german del gioco non è così forte da costringerti a ridimensionare il GUI o a togliere la meccanica della destrezza. Quale pensi sia il punto di forza del gioco e quale pensi sia il debole? Nel senso, la sfida sta nel piazzamento o sta soprattutto nella destrezza?Su cosa ricade l'enfasi?

Giovanni Franceschelli

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Pin-gui-no
« Reply #4 on: 26 November, 2018, 15.08 »

Esatto! Se vuoi possiamo anche organizzare per trovarci qualche volta dal vivo! Io giro un po' tutte le ludoteche quindi ci sta che ci si sia già visti...

Come punto di forza direi proprio questo dualismo di anime, come debolezza direi il fatto che serve un tavolo abbastanza spazioso e non lo puoi giocare all' aperto perchè rischi di perdere le pedine a giro.

L'enfasi secondo me ricade sulla destrezza, dato che puoi costruire e calcolare tutto ma se non riesci a lanciare bene la pedina non hai molte speranze di vittoria.
Logged

Marco_Thokk_Jasconius

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
    • Maremma che giochi!
Re: Pin-gui-no
« Reply #5 on: 26 November, 2018, 16.08 »

In realtà ancora non giro ludoteche per motivi di tempo/lavorativi, quali frequenti?ci sono altri creatori di giochi?A me farebbe piacere fare uno scambio di idee. Mi sono avvicinato a questo mondo un anno e mezzo fa, e sto ancora sperando che facciano un IDEAG in zona fiorentina o toscana, ahah :)

Secondo me in caso di vendita bisogna ben specificarlo e farlo capire, comunque non mi pare un gran difetto quello dello spazio, magari non si può usare come party game al mare, ma è così per quasi tutti i giochi.

Magari potresti integrare qualche meccanica per permettere di ritirare la pedina, per mitigare l'importanza della destrezza?Oppure vuoi proprio che sia la cosa decisiva?

CMT

  • Utente registrato
  • Posts: 3369
    • Esordiente
    • View Profile
    • Poteva andare peggio
Re: Pin-gui-no
« Reply #6 on: 26 November, 2018, 19.37 »

Non è male come giochino ma in effetti è un tantino ibrido.
Poi nell'esempio mi sembra ci siano carte che teoricamente non dovrebbero poter essere piazzate in quel modo, o sbaglio?

PS: cacciatori di frodO
Logged
Cérto

Giovanni Franceschelli

  • Utente registrato
  • Posts: 56
    • Esordiente
    • View Profile
Re: Pin-gui-no
« Reply #7 on: 28 November, 2018, 15.14 »

@Marco_Thokk_Jasconius
Semmai sentiamoci in privato qui o meglio su facebook per coordinarci, il mio nome lo sai :)
Per quanto riguarda IdeaG c'è un altro autore che ci sta pensando di farla in Toscana ma non a Firenze, io sarei interessato a farne invece una proprio a Firenze.

@CMT Hai ragione, non sono stato chiaro come mio solito, le regole base le intendevo così:

- puoi piazzare una carta gioco accanto ad un’altra, solo se sono concordanti almeno per un lato per la formazione del “pin-gui-no” O accanto almeno per un lato ad una delle calotte polari.
Invece nelle regole avanzate devi essere concordante in tutti i lati.

PS: giusto, grazie :-P
Logged