//

Author Topic: Tabletop Simulator e Tabletopia, breve confronto  (Read 328 times)

ffiorenzano

  • Utente registrato
  • Posts: 29
    • Esordiente
    • View Profile
    • Duzzle!
Tabletop Simulator e Tabletopia, breve confronto
« on: 19 February, 2019, 22.06 »

Ciao a tutti,
negli ultimi giorni ho cercato di confrontare tra loro due sistemi di pubblicazione digitale online, Tabletop Simulator (TTS) e Tabletopia (TT), vi propongo qui le mie valutazioni.
Premetto che sul forum ci sono utenti che sicuramente ne sanno più di me sull'argomento, se ho scritto inesattezze sarei lieto del loro intervento.

Per il Giocatore:

TTS dà una sola possibilità: si acquista la licenza (19,90 euro, a volte in offerta a 9,90) e si gioca. Sono gratuiti i giochi classici (scacchi, go, domino, backgammon...) e tutti quelli creati dagli utenti. Si pagano a parte i cosiddetti DLC, in genere versioni digitali di giochi da tavolo realizzate ufficialmente. Anche i DLC si acquistano una sola volta e poi si gioca.
Si può giocare solo con altri utenti che abbiano acquistato la licenza di TTS.

TT si può utilizzare con iscrizione gratis o a pagamento. L'account base consente di giocare con tutti i giochi che non siano Premium, anche qui i giochi classici sono gratuiti. Da notare che anche i giochi Premium in genere offrono la possibilità di giocare gratis alcuni setup, per esempio può essere gratis la versione per 2 giocatori e Premium quella per 3 o più.
Pagando 4,99 al mese si possono giocare tutti i giochi Premium, ma tutti i giocatori di una partita devono avere un account Premium; con 9,99 al mese si possono invitare a una partita Premium anche giocatori con account gratuito.

Per il Creatore di giochi:

TTS consente di pubblicare tutti i giochi che si vuole, l'unico limite è dato dallo spazio a disposizione online su Steam per gli oggetti che compongono i giochi.
Il gioco può essere definito privato, condiviso con gli amici di Steam o pubblico.
Comunque solo gli utenti di TTS possono giocare.

TT offre 3 possibilità: l'account giocatore gratis dà anche la possibilità di pubblicare un gioco, con due setup diversi, per un'occupazione totale di 200 MBytes.
Pagando 9,99 al mese si possono creare 5 giochi, ognuno con 5 setup, per un totale di 1000 MBytes. Si possono aggiungere suoni personalizzati.
Pagando 19,99 al mese si possono creare 10 giochi con 12 setup ciascuno, per un totale di 5000 MBytes. Con questo account si possono aggiungere oggetti 3D e il gioco prodotto sarà disponibile anche su mobile.
In tutti i casi, anche con l'account gratis, si possono pubblicare i giochi in versione Premium ed essere pagati in base al loro utilizzo.
Un aspetto positivo di TT è la possibilità di far provare un gioco (anche non pubblico, ancora in produzione) generando un'area di gioco, il cui link può permettere a chi lo riceve di creare un stanza di gioco e invitare altri giocatori. Sia il creatore della stanza che i giocatori non hanno bisogno nemmeno dell'account gratis.

Poi mi sono un po' fissato sulle licenze.
Da quello che ho capito in breve: Tabletop Simulator si acquista su Steam, e su Steam teoricamente i contributi degli utenti diventano loro e possono farci tutto, anche modificarli e creare opere derivate; ma i contributi creati all'interno di un prodotto venduto da loro (come Tabletop Simulator) non possono essere modificati e non si possono crare opere derivate.
Si applicano quindi le condizioni di Tabletop Simulator, che non danno vincoli particolari (o almeno io non ne ho trovati).
Ci sono due difetti, comunque:
i contributi pubblicati sono aperti, qualunque utente di TTS può aprire un gioco, copiare un oggetto (o tutti) e riutilizzarlo;
i giochi non si possono vendere, a meno di creare un DLC, procedura che non mi è chiara, probabilmente solo un editore può essere autorizzato, dato che i DLC devono garantire determinati requisiti di qualità.

La licenza di TT prevede che si cedano praticamente tutti i diritti, anche se non in esclusiva, in particolare i diritti di modifica e di creare opere derivate, e TT può cederli in licenza ad altri.
Come dicevo altrove: TT può prendere un gioco di un utente, modificarlo, creare un'opera derivata (per esempio una versione da tavolo) e venderlo senza che l'autore possa opporsi?

Per quanto riguarda gli aspetti pratici di realizzazione del gioco, consiglio di cercare su youtube gli ottimi tutorial di Marco Piola Caselli (neroneilnero qui sul forum), sull'uso di Tabletopia e Tabletop Simulator.
Logged

Bubulce

  • Utente registrato
  • Posts: 108
  • Villano
    • Esordiente
    • View Profile
    • Podere Gaipa
Re: Tabletop Simulator e Tabletopia, breve confronto
« Reply #1 on: 21 February, 2019, 11.00 »

Se non ho capito male, non vuoi affrontare il discorso non su quale convenga per fare playtest ma praticamente consideri le due piattaforme come canali di pubblicazione alternativi alla produzione fisica di un gioco?

Secondo me già è uno spreco di tempo e risorse usarli per fare playtest a distanza, quindi ti dirò che addirittura considerarli come canale alternativo di pubblicazione mi sembrerebbe un'assurdità, ma probabilmente ho capito male io. :D

A me non piace giocare da tavolo su pc. Preferisco a quel punto i videogiochi, che sfruttano meglio e in maniera più sensata le risorse dell'hardware. Tutti i diversi tavoli online creati su più piattaforme con diversi amici lontani per giocare più spesso insieme sono sempre caduti nella depressione più profonda. Lo trovo un metodo terribilmente inappetente, goffo e evitabilissimo di approcciare i boardgames.

Nonostante questo riconosco che esiste un mercato. Anche se non ne conosco le dimensioni, mi sembra che sia rilevante solo per edizioni online di giochi di successo già editi.
Probabilmente, se vuoi rinunciare a puntare sulla realizzazione di copie fisiche, probabilmente ha più senso sviluppare un'applicazione da distribuire sugli store, che gettarsi in quella che mi sembra un'ultra nicchia dei due programmi citati.

Tra i due, comunque, ritengo più versatile tabletop simulator. XD
Logged
Subduo - prototipo
the Map Maker - prototipo
My Little Castle - giochino scemo
Puzzle in the Sky -  idea

ffiorenzano

  • Utente registrato
  • Posts: 29
    • Esordiente
    • View Profile
    • Duzzle!
Re: Tabletop Simulator e Tabletopia, breve confronto
« Reply #2 on: 21 February, 2019, 21.17 »

Diciamo che il mio discorso, sia pure a grandi linee, cercava di abbracciare tutti gli aspetti, magari interessanti per chi ha un'idea più vaga di me di come funzionano TTS e TT :-).

Io intendo la pubblicazione come qualcosa che in prima battuta aiuta ad avere un prototipo elegante e un minimo di playtest; se un gioco è in divenire è più facile modificare due immagini online che ristampare tessere e carte di vario genere.

Per questo sottolineavo il fatto che una pubblicazione su TT si può mostrare a chiunque, mentre su TTS l'ospite deve avere la licenza (che io ho preso in offerta a 9.90, a 19.90 probabilmente non l'avrei fatto).

E, di conseguenza, mi preoccupavo del fatto che mettere online qualcosa per mostrarlo a qualcuno all'altra parte d'Italia (o del mondo, se vogliamo), non causasse problemi di diritti in una eventuale pubblicazione futura.

Hai accennato alla realizzazione di app da pubblicare sugli store, beh, sono cose molto diverse, secondo me.
Un gioco su TTS o TT, con tutti il limiti della piattaforma, è un bordgame digitale, l'app può funzionare se il gioco lo pensi in partenza come app (o se lo stravolgi tanto da non somigliare molto all'originale).

Essendo un creatore di giochi che non pubblica, ho anche creato un'app che non è sugli store: si chiama Duzzle! (col punto esclamativo) e in firma c'è il link della pagina dove si può giocare online; ma è nata come app fin dall'inizio, non potrei trasformare in app i 3 giochi che ho fatto...

E comunque l'interfaccia di Tabletopia mi piace di più, complessivamente. XD

P.S. Ho pubblicato Duzzle! anche su una piattaforma di giochi specializzata: https://ffiorenzano.itch.io/duzzle
Devo solo tradurlo in inglese e conquisterò il mondo...
Logged