//

Author Topic: La mia esperienza nel proporre i miei giochi prima di riuscire a pubblicare  (Read 161 times)

enoenoeno

  • Utente registrato
  • Posts: 1
    • Autore edito
    • View Profile

Ciao a tutti,
vi leggo da tempo, da quando ho cominciato a pensare di poter realizzare e proporre uno o pi¨ giochi per le case editrici.
Cercavo sul sito soprattutto qualcuno che raccontasse la sua esperienza nel proporre i propri giochi.
Se a qualcun'altro interessa, provo a raccontare la mia.
Considerato il mio lavoro, i miei giochi sono da subito stati indirizzati all'ambito educativo.
Ho avuto modo di pubblicare un primo gioco e diversi altri sono in fase di lavorazione.
Ne approfitto quindi per raccontare soprattuto le modalitÓ che ho utilizzato per inviare e far conoscere i miei giochi.
Ho utilizzato due strade: la prima Ŕ stata quella dell'invio per posta di prototipi dei giochi, realizzati soprattutto con la plastificazione del materiale (un po' tutto: dalle mappe alle carte). Ho stampato, plastificato e ritagliato tutto a casa, limitando poi la spedizione solo alle case editrici per me di maggiore interesse. Il secondo, successivo all'invio per posta, Ŕ stato quello dell'invio per email dello stesso materiale, il tutto convertito in pdf stando attento a tenere una risoluzione decente ma non alta (altrimenti gli allegati sarebbero pesati troppo).
Non ho mai pensato di fare prototipi che andassero oltre quelli "fatti in casa". Puntavo soprattutto sull'idea alla base dei giochi e di come questa potesse bastare per accettarli o rifiutarli.
La grafica l'ho curata io in tutte le sue parti, ben sapendo che un editore l'avrebbe potuta modificare se avrebbe accettato i giochi.
Logged