proposta di nuova sezione: il meraviglioso mondo delle APP, si può fare?

Home Forum Consigli per il sito proposta di nuova sezione: il meraviglioso mondo delle APP, si può fare?

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #4116
    confucio
    Partecipante

    Buongiorno cari Autori,

    Lancio una proposta (sperando che non si faccia troppo male quando cadrà per terra senza che nessuno la raccolga) ^_^
    per altro premetto che non so se il tema è già stato affrontato in altri luoghi (tipo sezione Faccialibro che NON frequento).

    Inventori di Giochi! Non siamo certo autori di Videogiochi, ma…seguitemi lungo queste considerazioni:

    – Sull'app store c'è una sezione dedicata ai giochi da tavolo, TRISTEMENTE popolata di cloni di monopoly e poche altre robacce
    – Alcune delle nostre idee ben si presterebbero alla realizzazione di una App.
    – Alcuni utenti sono piuttosto bravi nel mondo dell'informatica e non avrebbero problemi a costruire alcune App.
    – il costo di realizzazione e messa online di app è molto, molto basso e fatto principalmente di costi umani.
    – i ritorni economici seppur contenuti ci sono, sono concreti e arrivano subito (al contrario delle ere geologiche dei tempi dell'editoria).
    – la pubblicità e la diffusione dell'app/gioco sono a tutto favore dello sviluppo sia dell'autore del gioco, sia dell'autore dell'app, sia del mondo stesso dei boardgame.
    – il futuro, andrà in quella direzione? Chi può dirlo… ma perchè non esplorala?

    Alla luce di queste ed altre considerazioni mi chiedo, perchè no?
    Perché non lanciarci ANCHE su questo aspetto del mondo ludico?

    in concreto proporrei quindi una sezione dedicata dove gli autori possano proporre le loro idee x giochi di app, gli smanettoni possano proporsi come realizzatori/coautori delle stesse e gli utenti in genere possano fare network sul tema.

    Attendo vostre opinioni!

    Un saluto.

    Il sasso è troppo forte, va meglio bilanciato
    la carta va bene così, ben playtestata
    firmato: le forbici

    #42089
    Journeyman
    Partecipante

    – Alcuni utenti sono piuttosto bravi nel mondo dell'informatica e non avrebbero problemi a costruire alcune App.

    Dipende dalle tecnologie, ma non è così scontato: un bravo programmatore java non ha troppi problemi – superato lo scoglio del viewmodel – a programmare per Android, mentre in ambiente iOS – basato su Objective-C – si troverebbe quantomeno spaesato; e viceversa.

    – il costo di realizzazione e messa online di app è molto, molto basso e fatto principalmente di costi umani.

    Beh non solo, ad esempio per lavorare in ambito iOS uno sviluppatore DEVE avere un Mac con l'ambiente Xcode (certo se uno sviluppa app non solo per hobby ha già l'infrastruttura e se iniziasse è un costo da spalmare su n progetti futuri – ma comunque si parte da 1300 euro)
    Inoltre c'è da definire chi coprirebbe i costi iniziali – oltre alle eventuali infrastrutture ci sono i costi di iscrizione all'appstore come sviluppatori e non ultimo il “costo umano” (che non è indifferente) – e come andrebbero divisi i guadagni – per Apple/Google è chi pubblica l'app che riceve i soldi e dunque l'autore dell'app si ritroverebbe a fare “l'editore” nei confronti dell'autore del gioco – oltre decidere su chi debbano ricadere eventuali oneri.

    Questo non per dire “non si può fare” ma per evidenziare che la questione rischia di non essere così semplice.

    Madness will give me peace of mind.

    #42090
    alvar
    Partecipante

    Io non vorrei che poi invece di inventare giochi da tavolo si inventassero giochi con meccaniche “povere”, ma con una grafica da paura che: “sul gioco da tavolo non ci sta, ma poi faccio l'app… e vendo di brutto”!

    "Ignoranti quem portum petat nullus suus ventus est."
    (Nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa a quale porto vuol approdare)
    Seneca

    #42099
    alexxx1209
    Partecipante

    Concordo con Journeyman riguardo le difficoltà di gestione degli introiti e spese iniziali.

    Per quanto riguarda l'impoverimento delle meccaniche, l'uso di un calcolatore permette di non scervellarsi con la semplificazione dei calcoli tipici dei giochi da tavola.
    Sicuramente fare un porting e creare un “videogioco da tavola” sono due ambienti completamente diversi.

    Comunque io sto studiando Unity3d e sto cercando di avviarmi anche verso questa strada.
    Un area si potrebbe anche creare, e capire fino a dove possiamo spingerci.

    Alessandro Ricci

    #42100
    confucio
    Partecipante

    si, l'idea è quella di “esplorare” questo mondo.

    sulle difficoltà tecniche non mi esprimo, però ho 2-3 amici che fanno sostanzialmente i javatori (programmatori java)
    e che mi chiedono spesso di provare a proporre app di giochi. (sai quelle frasette imbarazzanti del tipo “tu che crei tanti giochi del piffero perchè non facciamo un'app?).
    So che loro ne hanno sviluppate alcune, più che altro dei “raid” creando piccole utility sulla scia di altre app di successo.
    Mi parlvano di ritorni minimi ma comunque interessanti (dai 500 euro per quella più sfigata ai 5000 euro per quella più riuscita) a fronte di alcune ore di sviluppo da parte loro. (le atrezzature adeguate  penso le abbiano a casa)
    Ecco io non vedo problemi in questo senso, si diventa coautori con il programmatore, uno si smazza lo sviluppo it, l'altro quello del gioco, si smezzano i costi e si smezzano i ricavi… semplice no? (si lo so che la faccio semplice, ma in realtà non ha senso complicarla troppo). Inoltre alcuni di questi javatori sono spesso a “spasso” per alcuni periodi lavorativi (le società di piazzamento lavoratori, non sono una meccanica divertente U_U).

    Si rimane ovviamente nei limiti dell'artigianato, ai margini dell'autoproduzione se vogliamo, me ne rendo conto, tuttavia ritengo creativamente stimolante la possibilità di appoggiarsi ad app per un gioco.
    Vorrei parlare forse più di questi aspetti che dei tecnicismi legati all'effettiva produzione.
    Infondo il Forum si chiama Inventori di Giochi e non bacheca di annunci per programmatori annoiati…Non è certo questa la mia intenzione.
    Quali meccaniche potrebbe stimolare ad esempio un gioco in Real time, con la R maiuscola?
    oppure un gioco dove i giocatori NON sono effettivamente nella stessa stanza ma a chilometri di distanza?
    Semplifica alcune cose, ne complica altre… io lo trovo interessante, quantomeno come argomento di discussione.

    Il sasso è troppo forte, va meglio bilanciato
    la carta va bene così, ben playtestata
    firmato: le forbici

    #42107
    CMT
    Partecipante

    La cosa di per sé è interessante. Per dire, io non trovo mai abbastanza tempo per studiarmi la programmazione delle App, ma se anche ce l'avessi farebbero la fine dei miei webgame, morti per assenza di grafica, però le idee “appizzabili” non mi mancano, dalle cose banalotte a quelle molto, molto complesse (vedi il famigerato webgame dei robottoni)

    Cérto

    #42111
    Khoril
    Moderatore

    ci sono un paio di podcast interessanti sull'argomento. cercate sul dado incantato la puntata dove intervistano lo sviluppatore di potions explosion e sulla tana dei goblin APPerò, dove si analizzano pro e contro

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.