Ultimi articoli

Experiment n. 1: Fail (faster) (R. Ielo)

Maggio 12, 2021 1:21 pm Pubblicato da Lascia il tuo commento

Sperimentare processi e teorie innovative (senza rischiare di ammazzare nessuno) è molto stimolante e ovviamente per evitare disastri bisogna usare metodi calibrati e adatti ad ogni tipologia di esperimento.

Per la Scienza in generale esistono da secoli metodi standardizzati di sperimentazione che permettono di scoprire le meraviglie della natura.

Ma per il Game Design?

(altro…)

Meccaniche Assimilate (A. Tonin)

Aprile 12, 2021 8:12 am Pubblicato da Lascia il tuo commento

Mentre i bambini sanno inventare regole da zero, i giocatori giocano a ripetere le cose che già sanno.

Prova a seguirmi: prendi un dado, una pedina ed un tracciato di caselle. Sii sincero. 

Quale è la prima meccanica che ti è venuta in mente? 

Se non è tira il dado e muovi la pedina sul tracciato dello stesso numero sul dado, stai mentendo a te stesso. 

È un esempio di quelle che definisco “meccaniche assimilate” 

(altro…)

IL GIOCO INEDITO DEL DIFETTO NOTO

Marzo 31, 2021 8:41 am Pubblicato da Lascia il tuo commento

Silvano Sorrentino, Domenico Di Giorgio e Luigi Ferrini


Come saprete, ogni anno Lucca Comics & Games e dV Giochi collaborano all’organizzazione del concorso Gioco Inedito, dedicato a giochi di carte ispirati a uno specifico tema (www.giocoinedito.it).

Insieme ad altri giurati del concorso, nel corso degli anni abbiamo valutato centinaia di prototipi alla ricerca dei finalisti. Abbiamo notato diversi errori che si sono ripresentati ciclicamente da parte di autori diversi, e man mano che vedevamo un pattern che si ripeteva abbiamo iniziato a catalogarli e dargli un nome per semplificare le discussioni (“Sì, funziona bene in due, ma in tre soffre di clausolismo”).

(altro…)

Bando laFeltrinelli per un gioco da tavolo

Marzo 18, 2021 11:39 am Pubblicato da Lascia il tuo commento

Qualche settimana fa abbiamo ricevuto la notifica di un bando indetto da Librerie Feltrinelli che ha sollevato curiosità e dubbi.

Potete trovare il bando qui e altre informazioni a questo link. Cogliamo però l’occasione per fare qualche altra domanda allo staff laFeltrinelli e conoscere meglio il progetto e le sue finalità.

(altro…)

Da cosa nasce cosa: riflessioni di game design leggendo Munari (G. Tamagni)

Febbraio 25, 2021 9:09 am Pubblicato da Lascia il tuo commento

Era un mercoledì qualunque. Stavo addentando un panino che sognavo circa dalle 10.19, ora in cui il mio stomaco generalmente prende atto che la seconda colazione è ormai finita e dobbiamo tirare fino a pranzo.

Seduta al tavolino del mio bar preferito, sfogliavo le pagine del libro “Da cosa nasce cosa”, splendida opera di Bruno Munari edita nel 1981 (non esattamente l’altro ieri). In questo libro Munari affronta con una leggerezza impareggiabile il grande tema della progettualità, dote che pare essere (ben) nascosta dentro ognuno di noi. Solo attraverso un processo metodologico chiaro e ben definito, il nostro estro creativo sarà in grado di trovare la strada giusta verso la progettualità, di qualsiasi natura essa sia.

Ok – penso – vediamo cosa riesco a tirarne fuori per l’approccio al game design.

(altro…)

AUTOPRODUZIONE – un approccio possibile 5/5 (A. Marchi)

Gennaio 8, 2021 3:54 pm Pubblicato da Lascia il tuo commento

Quinto ed ultimo appuntamento su questo lungo articolo a puntate sull’Autoproduzione. Chiudiamo con alcune RIFLESSIONI SPARSE, che sono assolutamente personali, in risposta alle domande che mi avete fatto. Quindi valgono tantissimo, o pochissimo, contemporaneamente.

Però bisogna che leggiate, bene, tutto quello che c’è stato prima, nell’ordine giusto

(Prima parte) (Seconda parte) (Terza parte) (Quarta parte)

(altro…)

AUTOPRODUZIONE – un approccio possibile 4/5 (A. Marchi)

Gennaio 5, 2021 12:00 pm Pubblicato da Lascia il tuo commento

Eccoci qua, dopo aver toccato tanti temi “preliminari” a questa pazza avventura che è l’Autoproduzione, chiudiamo con la nozione CHIAVE (l’abbiamo già definita così, in maiuscolo) del successo di ogni Autoproduzione.

Rileggete tutto d’un fiato quello che si è scritto finora, ed enjoy questo (lungo) finale.

(Prima parte) (Seconda parte) (Terza parte)

(altro…)